Ileana Florescu – Libri Prohibiti – Catalogo

Roma - 17/06/2015 : 17/06/2015

Il volume comprende le fotografie di ventuno libri, i Libri Prohibiti, messi all’indice dalla Chiesa cattolica dal XVI al XX secolo.

Informazioni

  • Luogo: CASA DELLE LETTERATURE
  • Indirizzo: Piazza Dell'Orologio 3 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 17/06/2015 - al 17/06/2015
  • Vernissage: 17/06/2015 ore 19
  • Autori: Ileana Florescu
  • Generi: presentazione
  • Biglietti: ingresso libero fino a esaurimento posti
  • Uffici stampa: ZETEMA

Comunicato stampa

Il Festival è promosso dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo di Roma - Dipartimento Cultura, con l’ideazione e direzione artistica di MARIA IDA GAETA, responsabile della Casa delle Letterature di Roma, la regia di FABRIZIO ARCURI e l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura.

La serata di mercoledì 17 giugno alla Casa delle Letterature vedrà protagonista Ileana Florescu, Isabella de Stefano, Diego De Silva, Edoardo Sassi e Patrizia Cavalli che presenteranno il catalogo LIBRI PROHIBITI edito da Castelvecchi Editore con testi di Mario Codognato, Sergio Bertelli e Ileana Florescu, realizzato in occasione della mostra omonima


La mostra Libri Prohibiti, dedicata al tema della censura, è stata ospitata alla Biblioteca Angelica di Roma dal 11 maggio al 13 giugno 2015.

Il volume comprende le fotografie di ventuno libri, i Libri Prohibiti, messi all’indice dalla Chiesa cattolica dal XVI al XX secolo. Ileana Florescu ha fotografato i libri di autori censurati totalmente o parzialmente tra i quali Niccolò Machiavelli, Niccolò Copernico, John Locke, Jean de La Fontaine, Jonathan Swift, David Hume, Immanuel Kant, Pierre Larousse, Stendhal, Honoré de Balzac, Benedetto Croce, immersi nell’acqua, offrendo una profonda riflessione sul tema della censura ecclesiastica dall’origine ai giorni nostri.

Durante la serata Patrizia Cavalli leggerà alcune citazioni tratte dai Libri Prohibiti, mentre verrà proiettato il video “Acqua che brucia” realizzato da Ottavio Celestino.


Gli autori:
Ileana Florescu nasce ad Asmara (Eritrea) da madre italiana e da padre inglese di origine romena.
Dopo aver seguito la famiglia nei suoi numerosi spostamenti (Marocco, Inghilterra, Francia, Svizzera), giunge in Italia adolescente. A Firenze si laurea in Lettere e Filosofia. Nonostante una predisposizione per la pittura e il disegno, si dedica alla ricerca in campo storico, studiando la Storia della Commedia dell’Arte e delle corti del Rinascimento e partecipando al Laboratorio di Storia di Sergio Bertelli.
Pubblica per Bompiani, Mondadori, Ponte alle Grazie,Bulzoni.

2001
– Mal di Russia, in PCI: la storia dimenticata, a cura di S. Bertelli, F. Bigazzi, Milano, Mondadori, pp. 393-420.
2000
– Casa Republicii, in Il teatro del potere, scenari e rappresentazioni del politico fra Otto e Novecento, a cura di S. Bertelli, Roma, Carocci, pp. 149-174.

1998
– Casa Repubblicii: The Bucharest of Ceausescu, in Les lieux du pouvoir, Europe du XVème au XXème siècle, a cura di G. Sabatier, R. Costa Gomes, Lisbona, Fondation Calloustre Gulbenkian-Acarte, pp. 393-429.

1994
– Corsari del tempo, quando il cinema inventa la storia: guida pratica per registi distratti, a cura di S. Bertelli, I. Florescu, Firenze, Ponte alle Grazie, 1994 (ristampa 1995)

1993
– Da Karl a Carol: naturalizzazione di una dinastia, in Lo straniero interno, a cura di E. Pozzi, Firenze, Ponte alle Grazie, pp. 107-144.

1987
– Parigi 1585: la querelle degli acteurs buffons, in Viaggi teatrali dall’Italia a Parigi fra Cinque e Seicento, Milano, Costa & Nolan, pp. 109-127

1986
– Harlequin, nom de comédien, “Biblioteca Teatrale”, n. 4, pp. 29-59.

1985
– Gli spazi del quotidiano: la Reggia, in Rituale, Cerimoniale, Etichetta, a cura di S. Bertelli, G. Crifò, Milano, Bompiani 1985, pp. 85-109.

– La struttura della corte [ideazione grafica], in Le corti italiane del Rinascimento, a cura di S. Bertelli, F. Cardini, E. Zorzi, Milano, Mondadori, pp. 26-27.

Nel 2001, a Roma, la galleria Pio Monti Arte Contemporanea espone per la prima volta una sua fotografia, “Meteorite I”, nella collettiva “Tra Cielo e Terra”. L’incontro determinante sarà con Diego Mormorio che, nel 2002, la propone per una personale fotografica, “Scie”, alla galleria romana Acta International. Lo stesso anno trasferisce il suo studio nell’ex pastificio Cerere, storica sede della Scuola di San Lorenzo.

Ha al suo attivo molte mostre, tra cui: 2015 “Libri Prohibiti”, personale, Biblioteca Angelica, salone vanvitelliano, Roma; 2014 “Io e Calliope”, personale, New York university Casa Italiana Zerilli-Marimò, New York; 2013 “The Submerged Library”, personale, Art Museum Riga Bourse, Riga; 2012 “Io e Calliope”, personale, Casa delle Letterature, Roma; 2011 “Sinfonia per una terra lontana”, personale, Museo Nazionale d’Arte M.K. Ciurlionis, Kaunas; “Lunatiche”, personale, Galleria Il Ponte Arte Contemporanea, Roma; 2010 “Biblioteca scufundata”, personale, MNAC Museo Nazionale Arte Contemporanea, Bucarest; “Biblioteca scufundata în Biblioteca Centrala”, personale, Biblioteca Centrale Universitaria, Bucarest; “Miraggi”, Intramoenia Extrart, collettiva, castello Alfonsino (Forte a Mare), Brindisi; “Invito all’opera: Persefone”, personale, galleria Il Ponte Contemporanea, Roma; 2009
“L’umana sintesi”, personale, Galleria Studio d’Arte Contemporanea Pino Casagrande, Roma; 2008
“Mandala collettivo”, mostra collettiva permanente a cura di Renato Mambor, Università di Tor Vergata, Roma; Biennale di Fotografia, Musée du Manège, San Pietroburgo; “Tropismi”, collettiva, Galleria Valentina Moncada, Roma; 2007 “Grafie, viaggio sull’acqua”, personale, Galleria Armory, Perugia
“Double Sens”, personale, VI Festival Internazionale di Fotografia, Galleria Studio d’Arte Contemporanea Pino Casagrande, Roma; 2006 “Rapsodie in blu”, personale, Galleria Il Ponte Arte Contemporanea, Roma
“Acqua di lava”, personale, Ellequadro Documenti, Genova; 2004 “Acqua di Cometa”, personale, III Festival Internazionale di Fotografia, Galleria Valentina Moncada, Roma; “Notti bianche Islanda 07-04”, personale, Galleria Valentina Moncada, Roma; 2002 “Scie”, personale, Acta International, Roma; 2001
“Tra cielo e terra”, collettiva, Galleria Pio Monti, Roma.