Il mondo di Gilbert & George

Torino - 26/01/2012 : 26/01/2012

Verranno discussi alcuni temi e simboli ricorrenti nelle opere esposte in mostra e si ragionerà su come spesso processi psichici spontanei esprimano creatività anche come una naturale forma di cura di sé, di riequilibrio energetico e di nutrimento dell'anima. In questa ottica il gesto creativo risulta essere un tramite per entrare in contatto con immagini, simboli ed archetipi dell'inconscio personale e collettivo, e per attivare rigeneranti processi di trasformazione che un po' ci riguardano tutti.

Informazioni

  • Luogo: PINACOTECA GIOVANNI E MARELLA AGNELLI - LINGOTTO
  • Indirizzo: Via Nizza 230 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 26/01/2012 - al 26/01/2012
  • Vernissage: 26/01/2012 ore 18.30
  • Curatori: Anna Romano
  • Generi: incontro – conferenza
  • Biglietti: Su prenotazione, max 100 posti. 4,00€ a persona. Il costo dell’ingresso al Museo, solo per chi desidera visitare anche la mostra è: 7€ intero; 6€ ridotto over65 e convenzionati; 3,50€ 6-16 anni; gratuito Abbonati Torino Piemonte Musei, disabili e 0-6anni.
  • Uffici stampa: SILVIA MACCHETTO

Comunicato stampa

PSICOLOGIA DELL’ARTE E DEL GESTO CREATIVO

IL MONDO DI GILBERT & GEORGE: DAL COLLEZIONISMO ALLA PASSIONE CREATIVA
A cura della dr.ssa Anna Romano

Giovedì 26 Gennaio 2012 ore 18.30
Sala di Consultazione

Gilbert & George si definiscono “opere d'arte viventi”, a riprova di quanto sia totalizzante la loro dimensione artistica

Utilizzando spezzoni di un video dove gli stessi autori si presentano e descrivono il loro metodo di lavoro in modo dettagliato ed evocativo, si approfondirà il loro mondo e la loro poetica per comprendere i processi psicologici e creativi che li hanno portati ad esprimere se stessi in una forma artistica molto originale. Verranno discussi alcuni temi e simboli ricorrenti nelle opere esposte in mostra e si ragionerà su come spesso processi psichici spontanei esprimano creatività anche come una naturale forma di cura di sé, di riequilibrio energetico e di nutrimento dell'anima. In questa ottica il gesto creativo risulta essere un tramite per entrare in contatto con immagini, simboli ed archetipi dell'inconscio personale e collettivo, e per attivare rigeneranti processi di trasformazione che un po' ci riguardano tutti.

Anna Romano
Medico specialista in Psicologia clinica, Psicoterapeuta ad indirizzo Junghiano, socia ARPA (Associazione per la ricerca in Psicologia Analitica). Cofondatrice dell'Associazione Percorsi di ricerca, organizza ed è docente di attività formative in ambito psicologico ed espressivo ed in particolare conduce seminari esperienziali sul tema dell'interpretazione psicologica della fiaba e del mito secondo la Psicologia Analitica e della Psicologia dell'arte e del gesto creativo. Medico Dirigente dell'ASL TO4 lavora nell'area della Salute Mentale sul territorio e come responsabile di progetti di Gruppi di Teatro e Psicodramma.

Chi desidera può far precedere la conferenza da una visita alla mostra, a pagamento.