Il lato oscuro. Viaggio al centro dell’invisibile

Carnago - 18/04/2015 : 10/05/2015

Otto artisti contemporanei di diversa formazione e provenienza si interrogano sul lato oscuro.

Informazioni

  • Luogo: CHIESA DI SAN ROCCO
  • Indirizzo: via Italia - Carnago - Lombardia
  • Quando: dal 18/04/2015 - al 10/05/2015
  • Vernissage: 18/04/2015 ore 17,30
  • Curatori: Federica Soldati, Lorenzo Mortara
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: sabato: 17.00-19.30, domenica: 10.30-12.30/ 17.00- 19.30 o su appuntamento

Comunicato stampa

Inaugura sabato 18 aprile 2015 alle ore 17.30 presso la chiesa di San Rocco a Carnago Il lato oscuro. Viaggio al centro dell’invisibile, mostra collettiva curata da Lorenzo Mortara e Federica Soldati, con il patrocinio del Comune di Carnago, della Provincia di Varese e dell’Università Elvetica L.U.de.S.

Otto artisti contemporanei di diversa formazione e provenienza – Claudia Canavesi, Lino Di Vinci, Maurizio Dusio, Maurizio Melis Roman, Virginia Monteverde, Silvio Monti, Paolo Lorenzo Parisi e Alfredo Zamorica – si interrogano sul lato oscuro

Ciascun artista, con la propria particolare poetica e con tecniche espressive differenti, presenta opere ideate specificatamente per la mostra e per il suggestivo spazio espositivo. Nel tentativo di indagare e dare forma al lato oscuro, al lato nascosto, alla profondità inesplorata della realtà, gli artisti accompagnano il fruitore in un viaggio al centro dell’invisibile.

“C’è sempre un lato nascosto che rimane in ombra nelle azioni umane, il non detto, il non fatto, aspirazioni, sogni, desideri, sensazioni che serpeggiano nel sottosuolo di ognuno di noi, il lato invisibile, che al tempo stesso ci nutre e ci sorregge nel bene e nel male, il Lato Oscuro, che fa parte di noi, della nostra carne, delle nostre immaginazioni, tra mondo onirico e mondo reale.”
Lorenzo Mortara

“Dinanzi al mistero del lato oscuro, l’arte esplora zone di incertezza, di potenzialità inviolate. Le creazioni degli artisti in mostra guidano nel mistero, svelano l’eventuale. Esse conducono nelle profondità dell’invisibile, muovono la meraviglia: la Verità poetica dell’oscurità si schiude.”
Federica Soldati

Il vernissage della mostra vedrà la partecipazione del Professore Fabio Gabrielli, Preside della Facoltà di Scienze Umane e professore ordinario di Antropologia Filosofica dell’Università Elvetica L.U.de.S. Il professore presenterà un intervento dal titolo Lo sguardo e la notte. Sentieri antropologici sulla meraviglia.