Il Codice Maimonide e i Morsa

Roma - 22/10/2018 : 05/01/2019

In mostra, per la prima volta, un manoscritto miniato del 1349 contenente una delle più pregevoli copie della traduzione dall’arabo all’ebraico della Guida dei Perplessi del filosofo, medico e giurista Mosè Maimonide (1138-1204).

Informazioni

Comunicato stampa

In mostra, per la prima volta, un manoscritto miniato del 1349 contenente una delle più pregevoli copie della traduzione dall’arabo all’ebraico della Guida dei Perplessi del filosofo, medico e giurista Mosè Maimonide (1138-1204). In aggiunta al Codice Maimonide, verranno espsoti 18 manoscritti provenienti dalla Biblioteca di Parma e dall'Archivio di Stato di Mantova, una riproduzione 1:1 della Madonna della Vittoria di Andrea Mantegna e la tela originale della Madonna col Bambino e Santi (anonimo, circa 1515).

Lunedì 22 ottobre alle ore 16, visita guidata riservata alla stampa

Dalle ore 17, inaugurazione della mostra con gli interventi di Gino Famiglietti, Maria Letizia Sebastiani e Salvatore Settis. A seguire, un brindisi e il concerto per liuto rinascimentale di Evangelina Mascardi.