Il classico si fa pop. Di scavi, copie e altri pasticci

Roma - 13/12/2018 : 12/05/2019

La mostra “Il classico si fa pop. Di scavi, copie e altri pasticci”, è allestita in due delle sedi del Museo Nazionale Romano: Crypta Balbi e Palazzo Massimo.

Informazioni

  • Luogo: CRIPTA BALBI
  • Indirizzo: Via Delle Botteghe Oscure 31 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 13/12/2018 - al 12/05/2019
  • Vernissage: 13/12/2018 ore 19 solo su invito
  • Curatori: Marcello Barbanera, Mirella Serlorenzi, Antonio Pinelli
  • Generi: archeologia
  • Patrocini: promossa dal Museo Nazionale Romano, diretto da Daniela Porro, con l’organizzazione di Electa, e ideata da Mirella Serlorenzi che l’ha curata con Marcello Barbanera e Antonio Pinelli.
  • Editori: ELECTA

Comunicato stampa

Una storia che nasce da una scoperta nel rione Monti a Roma

- quella dell’atelier di Giovanni Trevisan (1735-1803), detto il Volpato –

e che racconta gusti, forme e mode dell’antico, dall’età classica ai giorni

nostri, passando per la stagione del Grand Tour, quando nasce il gusto

per il souvenir. È questa la trama della mostra “Il classico si fa pop.

Di scavi, copie e altri pasticci”, allestita in due delle sedi

del Museo Nazionale Romano: Crypta Balbi e Palazzo Massimo





La rassegna - dal 14 dicembre 2018 al 7 aprile 2019 –

è promossa dal Museo Nazionale Romano, diretto da Daniela

Porro, con l’organizzazione di Electa, e ideata da Mirella Serlorenzi

che l’ha curata con Marcello Barbanera e Antonio Pinelli.

L’arte classica si fa pop. Una mostra al Museo Nazionale Romano...

La riproduzione del classico nei secoli, dai romani, a Canova, ai fotografi contemporanei. Una mostra immersiva con luci, specchi e video mapping