I libri aiutano a leggere il mondo

Cagliari - 20/01/2012 : 21/01/2012

“I libri aiutano a leggere il mondo”, manifestazione itinerante a cura dell'associazione culturale Malik, dedicata alla creatività letteraria, dopo aver fatto il giro dell’isola fra Oristano, Fonni e Norbello termina il suo viaggio a Cagliari.

Informazioni

Comunicato stampa

“I libri aiutano a leggere il mondo”, manifestazione itinerante a cura dell'associazione culturale Malik, dedicata alla creatività letteraria, dopo aver fatto il giro dell’isola fra Oristano, Fonni e Norbello termina il suo viaggio a Cagliari, il 20 e 21 gennaio, con una due giorni molto intensa nello spazio della MEM (Mediateca del Mediterraneo) in via Mameli, tappa finale di tour durato tre mesi

Ogni anno l'associazione prende spunto da un diverso personaggio e, studiando e valorizzandone le opere cerca di creare sinergie tra autori, lettori e istituzioni.Dopo il fortunato esordio dello scorso anno, dedicato alla straordinaria creatività di Bruno Munari, quest'anno si è scelto di dedicare la manifestazione al genio di Italo Calvino.
Cardine attorno al quale il progetto ruota è quello delle biblioteche, spazi preziosi del sapere che con questa iniziativa si aprono all’esterno cercando un legame con la comunità. L'obbiettivo è importante e intrigante perchè mira a considerare il libro come chiave per la comprensione della realtà che ci circonda in tutta la sua complessità decodificando i migliaia di alfabeti che si nascondono in un libro: dal cinema al paesaggio, dalla poesia alla fotografia e all'arte in generale e ovviamente del loro intersecarsi e contaminarsi. Attenti ai tanti stimoli e segnali da conoscere e interpretare. Si parte insomma dalle biblioteche per poi conquistare le strade e costruire una rete a livello regionale per avvicinare il pubblico alla letteratura, utilizzando tutti i linguaggi artistici a disposizione per mostrare diverse interpretazioni della realtà e cogliere i vari aspetti di quello che si legge.
La manifestazione si muove in questa direzione, sulla scorta di suggestioni e di concetti sottesi nell’opera di Calvino, scrittore multiforme e particolarmente sensibile all’osservazione di realtà e mondi stratificati e complessi.
In definitiva “I libri aiutano a leggere il mondo - l’avventura di un lettore” è forse una specie di appassionato manifesto di un pensiero oggi minoritario, ma che sta a cuore e sembra preziosissimo a sempre più lettori.
Molte e interessanti le novità che caratterizzeranno il week end cagliaritano che cercherà di focalizzare l'attenzione sul mondo editoriale e sulla lettura del paesaggio. Come nelle precedenti tappe è altissima la qualità della didattica, degli ospiti e degli eventi. Oltre al già collaudato workshop sulle tecniche di narrazione per immagni, a cura di Dario Coletti, fotoreporter e vicedirettore dell' ISFCI, Cagliari ci propone "il libro, i libri", workshop sul lavoro editoriale a cura della casa editrice minimum fax che vedrà la presenza dell'editore Marco Cassini, del responsabile ufficio stampa Alessandro Grazioli e del direttore artistico Riccardo Falcinelli che spiegheranno come si fa un libro, e "Riscriviamo la città" [per una semantica del desiderio] workshop di segnalatica urbana a cura di Stefano Asili. Si aggiungono agli abituali laboratori dedicati ai più piccini.
Per tenere accesa l'attenzione sul genio di Italo Calvino, a trent’anni dalla pubblicazione de “Le città invisibili”, si inaughereranno due mostre presso la MEM: "foto di città immaginate" a cura di Dario Coletti e allestimento di Laura Peretti e "Geografie Visionarie" a cura dello scrittore Aldo Tanchis che terrà anche una lezione di geografia fantastica, ovvero un viaggio nella narrativa e nei suoi mondi fantastici. Chiuderà la giornata del 20 Marco Cassini, che, insieme al libraio Patrizio Zurru, racconterà l'esperienza della nuova casa editrice SUR e le sue tecniche inedite di distribuzione che privilegiano il rapporto diretto tra editore e libraio.
Intensa e particolarmente importante la giornata del 21 che vede un'ospite di caratura mondiale sarà infatti presente la poetessa russa Aleksandra Petrova che, insieme alla traduttrice e teorica della traduzione Giuliana Schiavi, sarà protagonista del reading-incontro "La traduzione moltiplica le voci del mondo". Importantissima presenza è anche quella di Giovanni Lussu, figlio di Emilio e Joyce, tra i più grandi designer italiani che insieme a Riccardo Falcinelli (direttore artistico di minimum fax e grafico di Einaudi stile libero, Newton Compton, SUR, etc) animerà l'incontro "grafica. scritture e neuroscienze. Il designer è un artigiano consapevole" durante il quale verrà presentato il libro di Falcinelli "Guardare, pensare e progettare. Neuroscienze per il design". Altro big della letteratura italiana è Gianluigi Ricuperati, autore del fortunato romanzo "Il mio impero è nell'aria" che, in occasione della manifestazione cagliaritana curerà un seminario sul rapporto tra la lettura degli spazi e la narrativa. Chiuderà la manifestazione lo spettacolo teatrale della Carovana dei racconti a cura del gruppo DIRE".