I-DEA – Giulia Bruno

Matera - 09/12/2019 : 20/01/2020

Evento collaterale della mostra I-DEA: Ripetizione Spaziata, installazione sul tema degli archivi e sul linguaggio dell'artista Giulia Bruno.

Informazioni

  • Luogo: CAVA PARADISO
  • Indirizzo: Contrada La Palomba, Matera, SS7, 75100 - Matera - Basilicata
  • Quando: dal 09/12/2019 - al 20/01/2020
  • Vernissage: 09/12/2019 ore 18
  • Autori: Giulia Bruno
  • Generi: inaugurazione

Comunicato stampa

Il 9 dicembre alle ore 18 presso Cava Paradiso, evento collaterale della mostra I-DEA, si inaugura inoltre Ripetizione Spaziata, installazione sul tema degli archivi e sul linguaggio dell'artista Giulia Bruno. "Il linguaggio risente di un territorio, di una Storia, di una letteratura, di un movimento, di una appartenenza, spiega la Bruno. Il linguaggio diventa una funzione tecnologica". In un territorio come la Basilicata, per Storia, per conformazione, per forma si sono verificati movimenti migratori di varia natura che rendono, articolano, muovono e supportano una loro specificità, peculiarità e identità

Il movimento di spostamento dai "Sassi" e il connesso processo di alfabetizzazione, e in un contesto semanticamente diverso il movimento di migrazione che ha dato origine alle comunità arbëreshë sono tutti noti e straordinari fenomeni linguistici del territorio. L'incontro porta ad una costruzione di modelli condivisi di comunicazione, la spinta umana allo spostamento non si esaurisce mai, i flussi globali cambiano nel tempo e diventano flussi di dati, che arrivano a cambiare un linguaggio anche in assenza di movimento. non sono movimenti casuali ma portano ad una oggettività e all'analisi di un processo, di uno svolgimento. L'installazione attinge da vari archivi: quello personale dell'artista, l'archivio Nicola Scaldaferri, l'Atlante Linguistico Italiano, tra gli altri.



L'allestimento della mostra è a cura di Elisa Giuliano, Martha Schwindling e Antonio Elettrico per Open Design School.