Huong Dodinh – Ascension

Venezia - 22/04/2022 : 09/10/2022

Ascension è un'opera site-specific. L’artista ha preso possesso dello spazio ideando e progettando una serie di opere specificamente create per l’evento.

Informazioni

Comunicato stampa

Ascension è un'opera site-specific. L’artista ha preso possesso dello
spazio ideando e progettando una serie di opere specificamente create
per l’evento. L’installazione comprende 14 dipinti, ciascuno alto tre
metri, collocati secondo uno schema triangolare attorno alla scultura
lignea della Madonna della Misericordia, che risale al XV secolo.
L'artista invita ad entrare nel cuore delle opere sostenute da pannelli
alti e affusolati che, come candele, guidano attraverso l'atmosfera
mistica che aleggia nella Sala delle quattro porte.
L'installazione Ascension di Huong Dodinh avvolge lo spettatore


L'artista invita il pubblico ad entrare nel cuore di quattordici grandi
opere sostenute da altrettanti pannelli alti e affusolati che, come
candele, ci guidano attraverso l'atmosfera mistica che aleggia nella
Sala delle Quattro Porte. Domina, sulla parete di fondo, l'imponente
scultura lignea della Madonna della Misericordia, una presenza-guida
per lo sguardo, il ritmo e la composizione della installazione. Questa
mostra invita i visitatori a condividere la percezione che ha l'artista
del mondo e delle sue emozioni più intime. Il pubblico vi assiste, muto
e impressionato. Ascension è un viaggio interiore di iniziazione.

Huong Dodinh nasce nel 1945 a Soc Trang, città vietnamita del Mekong Delta. I suoi
genitori lasciano il loro paese per scappare dalla guerra quando Huong ha solo otto
anni e si trasferiscono a Parigi. Huong scopre per la prima volta la bellezza e la
maestosità dei paesaggi nevosi come studentessa al collegio privato di Rambouillet.
La sua carriera come artista è scaturita dalla visione della neve bianca che si fonde
con il cielo d’inverno. Huong Dodinh, studentessa alla Scuola di Belle Arti di Parigi,
durante le rivendicazioni sociali del Maggio 1968, trascorre i cinque decenni
successivi isolandosi dal mondo, creando delle opere uniche, pure, spirituali e
universali, senza mai condividerle pubblicamente.
Le opere di Huong Dodinh sono piene di spiritualità. Quando tiene il pennello in
mano, l’artista medita. È sola, in osmosi con la tela, in piena concentrazione e lontana
dal mondo esterno. Huong si interroga sui concetti di luce e di linee. La composizione
delle linee è centrale nella costruzione del suo lavoro. Il rilievo spesso presente nelle
sue opere le permette di dare una direzione alla luce. Attraverso la sua tecnica unica,
in cui accumula vari strati di pittura e impiega una geometria artistica, Huong dà una
profondità singolare alla tela, e una densità che nulla toglie alla luminosità delle sue
opere.

La mostra è curata dal Dr. Amin Jaffer e Hervé Mikaeloff.

In collaborazione con CMS Collection.
Con il supporto di Pace Gallery.