Hao Wang – Stranger shores

Milano - 18/04/2019 : 04/06/2019

Dopo l’esordio con la personale di due anni fa, Hao Wang presenta allo Studio d’arte Cannaviello un nuovo ciclo di lavori.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO D'ARTE CANNAVIELLO
  • Indirizzo: Piazzetta Maurilio Bossi 4 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 18/04/2019 - al 04/06/2019
  • Vernissage: 18/04/2019 ore 18
  • Autori: Hao Wang
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: mart-sab 11-19

Comunicato stampa

Dopo l’esordio con la personale di due anni fa, Hao Wang presenta allo Studio d’arte Cannaviello un nuovo ciclo di lavori. Se nella produzione precedente l’artista si era concentrato sul tema delle favole, legato alla natura dei parchi che egli stesso ama esplorare, ora sposta la sua attenzione sulle condizioni sociali del nostro tempo.
Hao Wang vive il proprio ruolo di pittore con un forte senso di responsabilità, sente di dover cercare di dare risposte al destino dell’uomo

Come lui stesso afferma: “Vorrei che i miei dipinti toccassero dentro, portando l’attenzione del pubblico sui problemi sociali e spingessero a riflettere sulle questioni sostanziali che stanno alla base della realtà”.
Saranno esposte, dunque, più di 20 tele caratterizzate dagli stessi colori accesi con i quali aveva debuttato nella mostra precedente. I suoi lavori sono caratterizzati da “silhouettes” immerse in forme irregolari usate per far emergere un senso di contraddizione umana segnato da quelli che l’artista definisce “simboli suggestivi” ossia metafore adoperate per ricordare al pubblico le difficoltà portate dal lavoro, dalle guerre, dall’inquinamento, dai confini (da qui il titolo con il quale l’artista si interroga su cosa voglia dire essere straniero).
Un linguaggio drammatico ma anche “rilassato”, sognante e umoristico usato per raccontare le favole umane moderne.

Hao Wang è nato a ShanDong nel 1989. Nel 2012 si è laureato in Pittura presso la China Academy of Art. Dal 2013 vive e lavora a Milano dove ha conseguito la laurea specialistica di II livello del Corso di Pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Brera. Ha esposto in due personali: 2018, Un paradiso di pace - Utopia, Apart Spaziocritico, Vicenza; 2017, Favole, Studio d'arte Cannaviello, Milano. E’ stato selezionato tra i partecipanti del Premio arti visive San Fedele 2019.