Gregorio Prada Castillo – Finestre americane

Bologna - 08/06/2013 : 20/06/2013

È colombiano, ma italiano d’adozione. Sono infatti ormai sette anni che l’artista Gregorio Prada Castillo vive nella penisola. Ed è proprio qui che ha ideato le opere che saranno esposte in occasione della mostra Finestre americane.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA WIKIARTE
  • Indirizzo: Via San Felice 18 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 08/06/2013 - al 20/06/2013
  • Vernissage: 08/06/2013 ore 18
  • Autori: Gregorio Prada Castillo
  • Curatori: Deborah Petroni, Rubens Fogacci
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal martedì al sabato, dalle 11alle 19, orario continuato domenica e lunedì chiuso
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

È colombiano, ma italiano d’adozione. Sono infatti ormai sette anni che l’artista Gregorio Prada Castillo vive nella penisola. Ed è proprio qui che ha ideato le opere che saranno esposte in occasione della mostra Finestre americane, in programma a Bologna dall’8 al 20 giugno 2013 (inaugurazione sabato 8 alle 18). L’esposizione è in programma nella galleria Wikiarte, in via San Felice n. 18, dove lo spettatore sarà invitato a seguire un percorso che lo introduce alla cultura delle prime popolazioni americane, attraverso un viaggio nel tempo



L’originale lavoro dell’artista ripropone le tipiche figure stilizzate dell’iconografia precolombiana che riemergono dal passato per ritrovare una nuova collocazione nel presente. Gregorio Prada utilizza inoltre innovativi supporti: sul legno di compensato, i suoi dipinti seguono le linee del taglio industriale per far riemergere le antiche figure. L’artigianale carta colorata, la stoffa e il caffè, utilizzato per creare tinte e sfumature del tutto particolari, fanno poi il resto per stimolare nell’immaginario comune il ricordo delle culture mesoamericane (Maya, Inca, Chicchas, Azteca) attraverso uno sguardo contemporaneo.

La mostra è quindi una finestra, come suggerisce il titolo, per conoscere questo mondo. E ripropone al contempo all’attenzione del pubblico, in modo sottile ma acuto, temi importanti quali la poetica, la spiritualità e il senso profondo della vita di una cultura troppo spesso dimenticata nella memoria collettiva. Ecco che allora, proprio dal passato riemergono queste figure per ritrovare nelle suggestive creazioni dell’artista colombiano un nuovo equilibrio nel presente, in un eterno ritorno.

Alcune delle opere si trasformano in vere e proprie tende, quasi a indicare il passaggio tra due mondi, tra due epoche per aprire a nuove soluzioni e sperimentazioni. Lo spettatore è invitato ad attraversale per vivere in prima persona la stessa esperienza dell’artista trovando, grazie agli stimoli della storia, nuove risposte e intuizioni.

Gregorio Prada Castillo (Colombia, 1970) è un giovane artista migrante, venuto dall’America Latina. Ad oggi vive a Rimini, dove sviluppa il suo lavoro in diversi campi dell’arte moderna e contemporanea. Ha partecipato a numerose mostre e manifestazioni artistiche, collettive e individuali. Oltre alla pittura si dedica alla fotografia e alla grafica. Le sue opere si distinguono per l’uso di tecniche e materiali alternativi. Negli ultimi anni si è soffermato sul tema dell’iconografia precolombiana, presentando le sue creazione in diverse gallerie e scenari nazionali e internazionali.