Giuseppe Zimmardi – Tu en es encore à la tentation d’Antoine

Palermo - 27/11/2015 : 23/12/2015

La mostra espone gli ultimi lavori video di Giuseppe Zimmardi. Brevi video incentrati sul tema della visione sia nella sua accezione proto tecnologica che mistica e mentale.

Informazioni

  • Luogo: NUVOLE GALLERIA
  • Indirizzo: vicolo Ragusi 35 (angolo via del Celso 14) 90134 - Palermo - Sicilia
  • Quando: dal 27/11/2015 - al 23/12/2015
  • Vernissage: 27/11/2015 ore 18
  • Autori: Giuseppe Zimmardi
  • Generi: arte contemporanea, personale, video
  • Orari: da martedì a sabato 16.30 – 19.30

Comunicato stampa

La mostra espone gli ultimi lavori video di Giuseppe Zimmardi. Brevi video incentrati sul tema della visione sia nella sua accezione proto tecnologica che mistica e mentale.
'Tu en es encore à la tentation d'Antoine' è una frase di Rimbaud e può essere considerata pretesto affettivo enunciativo del tema della mostra.
Tre proiezioni si ripetono in loop di cinque minuti accompagnati da un mix sonoro originale. Sibille, santi, scienziati, macchine semoventi su fondo nero tra schemi elettrici, meccanici e ritagli della tradizione iconografica religiosa e scientifica

Piccole avventure oniriche e di memoria, trappole del senso, sviste da perdonare, tentazioni dell'Altro tanto seducenti quanto ironiche e improabili. Falsi dichiarati e animati dei quali, come d'ogni visione, sarà lecito chiedersi: quali quelli buoni e quali quelli cattivi?

Giuseppe Zimmardi - Palermo 1952 - negli anni '70 ha collaborato alla rivista di letteratura Fasis; ha realizzato alcuni cortometraggi in S.8; ha presentato alcuni suoi collages nella collettiva Traslo¬chi, galleria Quattro Venti, Palermo 1979; ha collaborato dal 1983 alla rivista di narrazioni Per Approssimazione; inoltre ha partecipato a ricerche del laboratorio cinematografico dell’Università di Palermo diretto da Michele Mancini. La sua videoistallazione Albaluna è stata presentata alla galleria di Arte Moderna di Palermo nell'ambito della col¬lettiva Made in Palermo nel 1988. Nello stesso anno si è tenuta la sua personale nel centro culturale Voltaire di Palermo; due video Se tu ora sai e nella cava con lo scrittore Gaetano Testa. Nel 1990 ha pubblicato insieme a Pippo Rizzo Battimanine, PERAP ed. Sempre con Pippo Rizzo nel 1992 ha pubblicato i collages di nel pigiama, PERAP ed. di questi anni le prime sperimentazioni astratte in video: video astratto n.1 e Piacevole delusione che sarà presentato al Literarische Colloquium Berlin. Nell'ottobre del '95 viene presentata un'antologia dei suoi video al centro WUK di Vienna nell'ambito del¬la rassegna Belpaese, tra tradizione, cliché e avanguardia. Nel 1995, la scena in video per la partitura di G. Battistelli Begleitmusik zu einer dichtspielszene (Gibilmanna, Suono invisibile). Nel 1996, tre video dedicati al poeta Nino Gennaro (teatro studio di Scandicci, Firenze 1996). Nel 1998 la video installazione Archeografie della Pia Scienza, Cantieri Culturali di Palermo. Nel 2002 ha pubblicato Devozione con propri testi e collages. Tra il 2003 e 2005 ha ideato e realizzato per conto della galleria Nuvole documentari sull’incisione e la stampa d’arte e, insieme a Costantino Chillura, il video a soggetto originale L’Eremo; nel 2010 il profumo della fuga video sull’ultima regia di Michele Perriera.