Giulio Camagni – La luce ferma di un mondo senza tempo

Torino - 10/09/2013 : 05/10/2013

La galleria Biasutti & Biasutti inaugura una mostra dedicata a Giulio Camagni, classe ’73, milanese trapiantato a Vienna. Il suo percorso artistico inizia con l’esperienza da fumettista per la Sergio Bonelli Editore, alla quale più tardi affianca una ricerca più intima e sistematica che trova nella pittura il proprio spazio espressivo privilegiato.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA BIASUTTI & BIASUTTI
  • Indirizzo: Via Alfonso Bonafous 7L - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 10/09/2013 - al 05/10/2013
  • Vernissage: 10/09/2013 ore 18
  • Autori: Giulio Camagni
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal martedì al sabato: 10-12.30 / 15.30-19.30 chiuso festivi.

Comunicato stampa

La galleria Biasutti & Biasutti inaugura una mostra dedicata a Giulio Camagni, classe ’73, milanese trapiantato a Vienna. Il suo percorso artistico inizia con l’esperienza da fumettista per la Sergio Bonelli Editore, alla quale più tardi affianca una ricerca più intima e sistematica che trova nella pittura il proprio spazio espressivo privilegiato. Un segno, forte e delicato, divide la superficie seguendo una costante, quasi un codice di analisi. La materia si sovrappone, strati di emozioni si combinano attraverso l’uso della cenere e dei pigmenti, negli infiniti toni del bianco, grigio, nero e marrone

Camagni stesso aggiunge: Quando osservo i miei quadri io ritrovo i miei maestri e le terre che li hanno accolti e nutriti … i cipressi e i muri a secco, i marmi consunti e gli intonachi scottati dal sole, i lidi riarsi, i monti aspri e impassibili e la luce ferma di un mondo senza tempo. Ritrovo gli affreschi cancellati di certe cappelle di campagna abbandonate, la calce delle stalle e il bruno dello sterco, il segno dell'uomo e la sua misura.
Una ventina di opere, tra tele e carte, ci riportano ad uno stato d’animo atemporale, anzi arcano, antico e moderno insieme, il passato vive nella costante ricerca del presente, nostalgico e fortemente attuale.
Giulio Camagni, nato nel 1973 a Udine, ha conseguito la laurea in storia contemporanea all’Università degli Studi di Milano. Dal 1997 collabora come disegnatore di fumetti con Sergio Bonelli Editore. Nel 2003 ha cominciato un percorso pittorico che lo ha affrancato dalla figurazione attraverso la riduzione cromatica e compositiva. Attratto dalla scena artistica mitteleuropea si è trasferito a Vienna, dove vive e lavora. Dal 2009 collabora con la Galleria Biasutti & Biasutti di Torino. Lavora anche con Ditesheim & Maffei Fine Art di Neuchâtel, Svizzera, e l’Artmark Galerie di Vienna.