Giuliano Sozi – La parentesi del mondo

Spello - 05/12/2015 : 03/04/2016

Spello, città natale dell’artista, “celebra” l’arte di Sozi dal 1955 al 2015. Poeta, narratore, saggista e pittore, Giuliano Sozi è una personalità unica e affascinante, raccontata dalla sua produzione surrealista, fantastica e accerchiante.

Informazioni

  • Luogo: PINACOTECA CIVICA E DIOCESANA
  • Indirizzo: Cortile dei Due Campanili, Piazza G. Matteotti, 10 - Spello - Umbria
  • Quando: dal 05/12/2015 - al 03/04/2016
  • Vernissage: 05/12/2015 ore 17
  • Autori: Giuliano Sozi
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: ottobre-marzo venerdì, sabato e domenica 10.30-12.30/15.00-17.00 Aperto tutti i giorni dal 2 al 6 gennaio. chiuso il 1 gennaio dicembre dal martedì alla domenica 10.30-12.30 /15.00-17.00 chiuso lunedì e 25 dicembre aprile-settembre dal martedì alla domenica 10.30-13/15.00-18.30 chiuso il lunedì
  • Biglietti: INTERO 4.00 euro RIDOTTO A 3.00 euro: over 65, gruppi minimo 15 persone, studenti fino a 25 anni RIDOTTO B 2.00 euro: ragazzi da 7 ai 12 anni GRATUITO: residenti, disabili con accompagnatore, bambini fino a 6 anni, soci Icom

Comunicato stampa

L’artista surrealista Giuliano Sozi sarà protagonista della mostra “La parentesi del mondo” che inaugura sabato 5 dicembre, alle ore 17, presso la Pinacoteca Civica e Diocesana di Spello.

Spello, città natale dell’artista, “celebra” l’arte di Sozi dal 1955 al 2015. Poeta, narratore, saggista e pittore, Giuliano Sozi è una personalità unica e affascinante, raccontata dalla sua produzione surrealista, fantastica e accerchiante

La mostra, a cura dello storico dell’arte Giulio Proietti Bocchini, è stata organizzata e promossa dal Comune di Spello, con il patrocinio della Regione Umbria e la collaborazione della Parrocchia di Santa Maria Maggiore di Spello e della società Sistema Museo. La mostra sarà visitabile fino al 3 aprile 2016.

All’inaugurazione interverranno Moreno Landrini sindaco di Spello, Donatella Porzi presidente del Consiglio Regionale dell’Umbria, Irene Falcinelli assessore alla cultura del Comune di Spello, Antonio Carlo Ponti critico d’arte, mons. Giuseppe Bertini parroco della Cattedrale di San Feliciano di Foligno, l’artista Giuliano Sozi e il curatore della mostra Giulio Proietti Bocchini.

L’esposizione si sviluppa seguendo il percorso artistico del maestro. Il pubblico potrà ammirare le più importanti produzioni di Giuliano Sozi, come “Torre di Babele”, “Spello su base umana” e “Grande paesaggio circolare”. Nelle oltre 130 opere esposte - pitture, disegni e poesie, tra proprietà dell’autore e opere di collezioni pubbliche e private - il tema dominante è quello più caro a Sozi, l’uomo e il suo rapporto con la realtà, il mito dell’esistere, i riti antichi e nuovi del suo essere e del suo avere.