Giulia Corradetti – Eco Sistemi

San Benedetto del Tronto - 04/08/2012 : 15/09/2012

La mostra Eco-sistemi rappresenta un nuovo capitolo del progetto artistico di Giulia Corradetti: opere sempre più proiettate verso un territorio di confine tra il vero ed il surreale e per la prima volta esposte insieme ad un video.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA ARTSINERGY
  • Indirizzo: Via Xx Settembre 34 - San Benedetto del Tronto - Marche
  • Quando: dal 04/08/2012 - al 15/09/2012
  • Vernissage: 04/08/2012 ore 22
  • Autori: Giulia Corradetti
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Martedi – Sabato, ore 21:00 – 00:00

Comunicato stampa

La galleria Artsinergy è lieta di annunciare la mostra personale di Giulia Corradetti.

La mostra Eco-sistemi rappresenta un nuovo capitolo del progetto artistico di Giulia Corradetti: opere sempre più proiettate verso un territorio di confine tra il vero ed il surreale e per la prima volta esposte insieme ad un video. L’utilizzo di un medium per lei inedito, permette all’artista di espandere e potenziare l’universo ibrido delle sue creazioni, in sintonia con le leggi di trasformazione che regolano la vita degli ecosistemi artificiali rappresentati



L’immaginario approda ad una simbologia meno legata alla terra, con referenze esplicite all’ambiente marino: in Artificial Nature #9 tra coralli ed anemoni appare un’affascinante medusa, mentre i monitor sui cubi proiettano fondali oceanici dalle intense cromie. Nelle Artificial Plant forme comuni si presentano in inaspettate composizioni: da un bocciolo germoglia una presa, dalle sue spine crescono i fusti di due piante, tra i quali sembra tuffarsi un pesce. Attraverso una stessa presa elettrica si trasmettono i sentimenti tra le creature di Artificial Love. Le Artificial Bubble racchiudono forme organiche la cui tangibilità è ancor più vivida nell’articolazione dei corpi, enfatizzati dalle iridescenti increspature dell’acqua.

Le immagini delle piante, che vengono fotografe dall’artista da ogni angolazione e prospettiva, sono curate nel dettaglio: la loro consistenza plastica rivela un lavoro di cesello sulle forme e sulle sfumature reso tecnicamente possibile dall’elaborazione digitale. Pur predominando il dettaglio realistico, le opere sembrano popolate da specie di un’altra dimensione e l’ambivalenza tra dato biologico ed artificiale si risolve in un’ideale scena d’idillio. L’ecosistema rappresentato da Giulia Corradetti esprime la sacralità della vita, per qualsiasi forma essa possa assumere, ed ipotizza una futuribile mutazione genetica delle specie terrestri, che scelgono una coesistenza armonica e pacifica. Una prospettiva che gli essere umani dovrebbero pienamente condividere, scegliendo il rispetto della natura come stile di vita.

Giulia Corradetti (1982, Ascoli Piceno – vive e lavora ad Ascoli Piceno) ottenuta la maturità artistica si diploma all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Nel 2009 realizza la mostra personale intitolata Funny Shapes alla galleria Arte Fuori Centro di Roma. Nel 2010 è stata selezionata per lo SlideLuck PotShow a cura di Casey Kelbaugh e della Fondazione Studio Marangoni alla Casa della Creatività di Firenze. Nel 2011 ha presentato per l’Expò Marche Centro d’Arte l'installazione Artificial Nature al Pala Riviera di San Benedetto del Tronto ed ha partecipato alla mostra Naturacultura, alla Galleria Marconi di Cupra Marittima. Ha partecipato alla 54° Biennale di Venezia a cura di Vittorio Sgarbi, per la Regione Marche (Orto dell’Abbondanza, Urbino) e per il Padiglione Italia (Palazzo delle Esposizioni, Torino).