Giovanni Termini – …come in scia

Milano - 31/03/2019 : 01/06/2019

Come in scia è un’opera pensata e realizzata da Giovanni Termini per gli insoliti spazi di Spazio C.O.S.M.O.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIO COSMO
  • Indirizzo: Via Paolo Paruta, 59 - 20127 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 31/03/2019 - al 01/06/2019
  • Vernissage: 31/03/2019 ore 11
  • Autori: Giovanni Termini
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: (da lunedì 1 aprile solo su appuntamento)

Comunicato stampa

“…come in scia, non m’interessa la cronaca degli eventi ma quello che gli eventi determinano, i resti che non sono memoria ma vie di transito e luoghi attivi di riflessione.”

Come in scia è un’opera pensata e realizzata da Giovanni Termini per gli insoliti spazi di Spazio C.O.S.M.O.
In questo settimo progetto viene evocato il mare, paesaggio e orizzonte quotidiano dell’artista che, attaverso pezzi di infrastrutture balneari, costruisce una visione leggendaria di questo elemento e delle sue creature


Creare creature con oggetti e strumenti del quotidiano è un atto surreale ed esercizio che l’artista pratica come tecnica di assemblaggio e costruzione smontando e rimontando le forme adottate.
Le sculture di Termini sono un’estensione poetica di immagini provenienti da retaggi comuni e i materiali sono sempre quelli necessari, ma è nella loro combinazione che nasce lo scarto e si innesca la reazione a catena che ci proietta nel suo spazio e nella sua visione del mondo trasformato.
Il destino di spazio Cosmo è quello di navigare per acque tempestose, inaugurato con un progetto di Francesco Carone dove la forma stessa dello spazio evocava la stiva di un’imbarcazione ribaltata, le travi e la copertura del tetto erano diventate le strutture della chiglia, e questa barca ribaltata, oggi, torna ad essere di nuovo tetto e travi evocando l’ultima opera di Termini realizzata nella galleria Vannucci di Pistoia lo scorso anno.
Imbarcati in questa nuova missione navighiamo in acque insidiose e la scia dietro conferma la direzione della prua, dritti verso destinazioni ancora sconosciute.

Giovanni Termini nato ad Assoro, Sicilia, vive e lavora a Pesaro. Ha esposto in Italia e all’estero.
Tra le mostre personali: (Criteri generali per la) messa in sicurezza, Otto Gallery, Bologna; E’ vietato eseguire lavori prima di avere tolto la tensione, Galleria Vannucci, Pistoia; Visioni d’insieme, Mac Museo di Lissone; Grado di tensione, Galleria Francesco Pantaleone, Palermo; Disarmata, Fondazione Pescheria, Pesaro. Tra le collettive: Spatium, Palazzo Visconti, Brignano Gera D’Adda, Bergamo; Opera morta, Otto Gallery, Bologna; Arte e tecnologia, Museo di Lan Wan, Qingdao, Cina; DISIO, Nostalgia del futuro, Sala Tac, La Caja, Istituto Italiano di Cultura, Caracas, Venezuela; Rilevamenti #1,CAMUSAC, Cassino; Au Rendez-Vous des Amis, Palazzo Vitelli Fondazione Burri, Città di Castello; XV Quadriennale di Roma, Palazzo delle Esposizioni; I Premio Internazionale Giovani Scultori, Fondazione Arnaldo Pomodoro, Milano.

Spazio C.O.S.M.O. è un luogo fisico e segreto nello studio di Luca Pancrazzi ed Elena El Asmar dedicato a progetti d’artista.