Gianni Landonio – Si cercava nella pittura così disse. forse

Varese - 24/06/2016 : 23/07/2016

Per la prima volta a Varese un'ampia personale allo Spazio Lavit l'artista e architetto Gianni Landonio.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIO LAVIT
  • Indirizzo: Via Giulio Uberti 42 - Varese - Lombardia
  • Quando: dal 24/06/2016 - al 23/07/2016
  • Vernissage: 24/06/2016 ore 18
  • Autori: Gianni Landonio
  • Generi: personale, disegno e grafica
  • Orari: mart/sab 17-19.30

Comunicato stampa

Per la prima volta a Varese un'ampia personale allo Spazio Lavit l'artista e architetto Gianni Landonio. Una mostra organizzata in collaborazione con l'Associazione Culturale Parentesi grazie al contributo di Ermolli Immobiliare 1929 e con il patrocinio del'Ordine degli Architetti, della Provincia e del Comune di Varese.
L'esposizione, visitabile fino al 23 luglio 2016 a ingresso libero, rende omaggio all'interessante lavoro di un architetto della nostra provincia che ha saputo con abilità distinguersi nel campo dell'arte concettuale trovando una dimensione espressiva autonoma che si sviluppa in interessanti lavori su tavola, tela, carta e altri supporti in materiali poveri


Scrive Laura Orlandi: “Gianni Landonio per la prima volta decide di uscire allo scoperto e mostrare i suoi lavori frutto di una lunga e produttiva carriera. L’architettura tra le mani, la musica nelle orecchie, l’arte nella mente e nel cuore. Un percorso articolato ha visto Gianni inserirsi a pieno titolo nella ricerca contemporanea carica di concettualismi e poesia visiva. Un retaggio degli anni ‘60, quando queste correnti videro la luce e iniziarono ad affermarsi quelli che oggi sono i grandi maestri del nostro secolo. Gianni è curioso e attento conoscitore di tutte le suggestioni visive e sonore, studia, si appassiona e ascolta. Fa propri i medium artistici e finalmente osa dare voce al suo talento. Una produzione vasta e diversificata caratterizza la carriera di questo varesino che di tutto sa, tranne che di provincia. Le opere di Gianni hanno un gusto nazionale ed internazionale, sono lavori colti e raffinati”.
Scrive Gimpi (Giampaolo Buosi): “E comunque nelle tavole c'è altro, il suo lavoro di una vita che si manifesta nell'attenzione per il tratto, per il disegno , ma anche l'attenzione ai materiali nel recupero di supporti lignei lavorati dal tempo, l'attenzione continua alla contemporaneità anche in ambiti ,come dire, tangenti alla produzione artistica ,vedi l'amore per il lavoro del regista e scenografo di un Bob Wilson che compare in diverse tavole, citato come esempio nella bicicletta di Einstein on the beach...”.

Biografia:
Data di nascita 24 gennaio 1953, Cittiglio (Varese). Professionalmente architetto da 1978. Interessi artistici e musicali orientati verso le varie espressioni del mondo contemporaneo, della sperimentazione e della ricerca. Le realizzazioni più significative realizzate e/o curate con amici e artisti, risalgono agli anni ‘80-‘90, e interessano i campi dell’organizzazione artistica, dell’installazione sonora e della pittura in senso lato. Quello che segue è un elenco di situazioni che lo vedono partecipe personalmente in vario modo:
1988 - DOLCE ARTE PERCORSI FUORI N°6 Comune di Brunello (VA). Interventi artistici nel Centro Storico di Brunello, giugno 1988 Con il Centro di Cultura e Creatività Arte Contemporanea Cascina Stal Vitale Osmate. Catalogo.
1989-1993 - Collaborazione con il con il Centro di Cultura e Creatività Arte Contemporanea Cascina Stal Vitale di Osmate. Libro d’artista.
1994 - PAESAGGI SONORI Video-immagine di Brian Eno. Installazione a cura di Gianni Landonio, Osmate 16-19 Giugno 1994. Opera multimediale. Recensioni in Lombardia Oggi, La Stampa.
1995 - ARTELAGUNA 11 Giugno-31 Luglio 1995 Biennale di Venezia. Opere d’arte per la laguna di Venezia. Cascina Stal Vitale, Simonetta Gorreri. Supporto tecnico artistico all’opera di Tapta (Belgio).
1997 - MISTERIOSAMENTE Somma Lombardo 13-28 Settembre 1997. Sonorizzazione dell’opera di Silvio Monti, progetto Socrate.
2000-2009 Ricerche pittoriche su: segno, materia, tecniche rappresentative, ecc…
2011 BAU n°8 Contenitore di Cultura Contemporanea opera “uomini numeri”. Eseguita in 150 pezzi unici - Viareggio - Lucca Center of Contemporary Art - Kunst Meran Merano Arte
2011 Castello di Masnago (VA) collettiva opere per Minami Sanriku prefettura di Miyagi(Giappone)
2015 Scriptorium contemporain Cantilène de Sainte Eulalie marzo 2015 Bibliothèque multimédia de Valenciennes VALENCIENNES (France) 28 opere su carta a leporello.