Gianni de Tora – Territorio Indeterminato

Napoli - 03/10/2013 : 27/10/2013

Territorio Indeterminato è un'opera su carta del 1981, scoperta quasi per caso tra i disegni dell'artista: è un richiamo, un messaggio di speranza, un luogo sospeso nel tempo e nello spazio dell'indeterminatezza, dal quale ripartire, ricominciare, ricostruire un mondo ormai distrutto dall'uomo stesso, vuoto.

Informazioni

  • Luogo: UNIVERSITA' DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA
  • Indirizzo: Via Suor Orsola, 80125 - Napoli - Campania
  • Quando: dal 03/10/2013 - al 27/10/2013
  • Vernissage: 03/10/2013 ore 17
  • Autori: Gianni de Tora
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Email: michelangelo@mflcomunicazione.it
  • Patrocini: del MIBAC - Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Campania, del Comune di Napoli, dell’Università degli Studi ‘Suor Orsola Benincasa’ di Npaoli, della Soprintendenza per i Beni Architettonici, Paesaggistici, Storico-artistici ed Etnoantropologici per le Province di Caserta e Benevento, della Provincia di Benevento, della Biblioteca Angelica di Roma e dell’AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea d’Italia.

Comunicato stampa

Il percorso espositivo, che si inaugurerà il 3 ottobre 2013 alle ore 17.00 con la conferenza stampa / vernissage di presentazione della mostra napoletana, toccherà le città di Caserta [novembre 2012], Benevento [dicembre 2013] e Roma [marzo 2014]


TERRITORIO INDETERMINATO è il titolo della prima concept exhibition antologica dedicata al Maestro GIANNI DE TORA, esponente dell'astrattismo geometrico e co-fondatore del gruppo Geometria e Ricerca, scomparso nel giugno 2007



Giovedì 3 ottobre 2013 [ore 17.00] la Sala Villani dell’Università degli Studi ‘Suor Orsola Benincasa’ di Napoli ospiterà la conferenza stampa / vernissage di presentazione della prima mostra del percorso espositivo intitolato TERRITORIO INDETERMINATO, che toccherà le città di Caserta [Reggia di Caserta - Cavallerizze Reali], di Benevento [Rocca dei Rettori] e di Roma [Galleria Angelica – Biblioteca Angelica].

La prima delle quattro mostre del percorso espositivo si terrà proprio negli spazi del Piano Mostre dell’Università degli Studi ‘Suor Orsola Benincasa’, dal 3 al 27 ottobre 2013.

La mostra gode del Patrocinio del MIBAC - Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Campania, del Comune di Napoli, dell’Università degli Studi ‘Suor Orsola Benincasa’ di Npaoli, della Soprintendenza per i Beni Architettonici, Paesaggistici, Storico-artistici ed Etnoantropologici per le Province di Caserta e Benevento, della Provincia di Benevento, della Biblioteca Angelica di Roma e dell’AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea d’Italia.



Nel corso del vernissage interverranno:

- Prof. Lucio d’Alessandro, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa – Napoli
- Prof.ssa Mariantonietta Picone Petrusa, docente presso l’Università degli Studi di Napoli ‘Federico II’ e titolare della cattedra di Storia dell’arte moderna e contemporanea
- Prof.ssa Gaia Salvatori, docente presso la ‘Sun - Seconda Università degli Studi di Napoli’, Dipartimento di Lettere e Beni Culturali sede di S. Maria Capua Vetere (Ce)
- dott. Enzo Battarra, critico d’arte e studioso di arte contemporanea
- Prof. Enrico Crispolti, già titolare della cattedra di Storia dell’arte contemporanea presso l’Università di Siena e critico d’arte
- dott. Stefano Taccone, critico d’arte.

Nel corso del vernissage verrà presentato “Oltre”, un video inedito del 2013 elaborato dalla studioRotella di Napoli contenente un’ampia selezione di interviste, foto, testi e altro sull’artista nonché il video “the world of signs” del 2012 elaborato sempre dalla studioRotella e presentato nel corso della VIII Giornata del Contemporaneo organizzata da AMACI lo scorso ottobre 2012.

Il vernissage sarà arricchito da una performance vocale/musicale intitolata ‘Echos’ che vedrà protagonista il musicista/cantautore Marco Francini.

Il catalogo, la cartella d’artista, i multipli, le serigrafie di piccolo formato, il video del 2012 ed altri gadget esposti in mostra saranno messi in vendita: come da espresso desiderio delle eredi del Maestro, una parte del ricavato sarà devoluta alla LILT Lega Italiana Lotta Tumori – presente in tutte le quattro tappe di TERRITORIO INDETERMINATO con i propri volontari - che ha assistito la famiglia De Tora negli ultimi mesi di vita dell’artista.


Territorio Indeterminato è un'opera su carta del 1981, scoperta quasi per caso tra i disegni dell'artista: è un richiamo, un messaggio di speranza, un luogo sospeso nel tempo e nello spazio dell'indeterminatezza, dal quale ripartire, ricominciare, ricostruire un mondo ormai distrutto dall'uomo stesso, vuoto.

Un percorso artistico, che parte come un omaggio alla sua opera, ma vuole aprirsi al dialogo con il futuro, rappresentato dalle giovani generazioni, siano bambini, studenti, o giovani artisti.

“Quando i viventi avevano finalmente determinato il proprio territorio, la propria casa, il proprio benessere... avevano costruito grandi grattacieli con ogni comodità...avevano sottratto lo spazio agli oppressi, conservando in poderosi forzieri grandi ricchezze...avevano comprato l'immortalità... ma la terra tremò e tutti, uomini, animali e cose scomparvero...rimase soltanto un grande, immenso, metafisico TERRITORIO INDETERMINATO....da ricostruire”.





Il percorso espositivo di TERRITORIO INDETERMINATO è sviluppato su quattro differenti mostre, ospitate in altrettanti luoghi-chiave della vita e della ricerca di De Tora:



1. NAPOLI // La prima mostra si svolgerà nelle sale dell'Università degli Studi ‘Suor Orsola Benincasa’ – Napoli e vedrà esposte opere del periodo astratto/geometrico (anni '70 e '80).

2. CASERTA // La seconda mostra sarà allestita negli spazi delle Reali Cavallerizze del Palazzo Reale di Caserta (città natale dell'artista) e presenterà opere degli anni '80 e '90, pittosculture ed installazioni ambientali.

3. BENEVENTO // La terza tappa avrà luogo nelle sale della prestigiosa Rocca dei Rettori di Benevento, dove saranno presentate le installazioni ambientali e le sculture riflesse.

4. ROMA // Il quarto ed ultimo evento italiano si terrà nella prestigiosa Galleria Angelica di Roma, all’interno di una delle Biblioteche più belle del mondo, la Biblioteca Angelica. Saranno esposte in questa sala le opere del cosiddetto “Periodo blu” dell'artista, dal “Cerchio 2000”, alla “Croce strabica”, alle pittosculture in ferro e legno.



Il catalogo ufficiale di TERRITORIO INDETERMINATO è edito da Paparo Edizioni (Napoli) e contiene la presentazione del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa Prof. Lucio D’Alessandro ed importanti contributi critici dei docenti e critici d’arte Prof.ssa Mariantonietta Picone Petrusa, Prof.ssa Gaia Salvatori, dott. Enzo Battarra, Prof. Elio Galasso, Prof. Enrico Crispolti.

Per l’interesse costante del Maestro De Tora al dialogo con le giovani generazioni, si è ritenuto interessante, da parte degli organizzatori, invitare il giovane critico d’arte napoletano Stefano Taccone (un cui contributo è inserito nel catalogo della mostra) per l’individuazione di 4 giovani operatori della scena artistica contemporanea territoriale (Vincenzo Frattini, Salvatore Manzi, Nunzio Figliolini e Neal Peruffo) che potranno interagire con le opere di De Tora, ognuno esprimendosi con il proprio linguaggio ed elaborando opere inedite.

Sabato 5 ottobre 2013 [dalle ore 10.00 alle ore 13.00] la tappa di Napoli sarà, inoltre, inserita nella programmazione della IX GIORNATA DEL CONTEMPORANEO organizzata da AMACI e in quella occasione verrà presentata una cartella d’artista in 9 esemplari contenenti 3 serigrafie ed una litografia (firmate e numerate), stralci dei testi inediti dei critici facenti parte del progetto e alcune poesie del Maestro De Tora, che verranno recitate dall’attrice Mariagrazia Liccardo.