Gianalberto Righetti – Il mondo è una casa

Genova - 01/10/2015 : 24/10/2015

Quest’Uomo vive qui, in una successione d’istanti, tra le cose e la natura, e percepisce il suo essere slanciandosi, o meglio trascendendosi, verso l’infinito del cielo e le sue stelle.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA IL PUNTO
  • Indirizzo: Piazza Delle Scuole Pie 10 - Genova - Liguria
  • Quando: dal 01/10/2015 - al 24/10/2015
  • Vernissage: 01/10/2015 ore 18,30
  • Autori: Gianalberto Righetti
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: 16 - 19 Domenica e Lunedì chiuso
  • Sito web: www.gianalbertorighetti.it
  • Email: info@gianalbertorighetti.it

Comunicato stampa

La mostra IL MONDO E’ UNA CASA evoca il legame tra l’Uomo e il Mondo, tra noi stessi e ciò che sta oltre di noi. Quest’Uomo vive qui, in una successione d’istanti, tra le cose e la natura, e percepisce il suo essere slanciandosi, o meglio trascendendosi, verso l’infinito del cielo e le sue stelle. L’autore ha incluso nelle sue fotografie del Mondo l’aura della presenza umana. Con parole, segni, ombre

E con raggi e reticoli, o sublimi versi che emergono da una notte stellata, ha voluto figurare quel filtro trascendentale che permette ad ogni uomo la sua visione del mondo.
Nelle immagini esposte si percepisce una tensione verso il nuovo, lo sconosciuto, l’altro, in un procedere spinti dall’energia direzionata che ci mostra la Natura. Questa direzione si riscontra per esempio nell’inserimento nella composizione di pietre e alberi che guardano le stelle, di strade e sentieri che si perdono in un punto lontano, di spazi vuoti e deserti, di tetti sotto un cielo senza nuvole. Sono elementi che spingono lo sguardo interiore dell'osservatore verso un luogo che sta più avanti, oltre, al di là.
La mostra riprende i temi dei grandi eventi del 2015 che vertono sulla biodiversità del Pianeta e l’Energia per la Vita originata dalla Madre Terra. I luoghi geografici di queste immagini (Arizona, Toscana, Mozambico, Cambogia, India, Tibet e altri paesi) diventano nelle opere di Righetti luoghi ideali, universali, immateriali. Chi li osserva sente di essere presente e di avere radici laddove si posa con la sua sensibilità. Un posto dove ora ci riconosciamo e viviamo, da cui ci sposteremo, o che forse immagineremo soltanto. Il transitare dell’anima dell’uomo nei luoghi universali del Pianeta, ritrovando in essi la propria essenza, la Casa, è il contenuto più rilevante di queste opere.

Artista:
Gianalberto Righetti, fotografo e ingegnere genovese, espone dagli anni 90’ le sue opere in gallerie d’arte contemporanea, e si dedica alla produzione di libri di immagini e cortometraggi video. “Ha imparato ad usare l’obiettivo come testimonianza incontestabile del veduto, nella consapevolezza che è finalità dell’artista non l’idealizzazione, bensì la percezione dell’inusitato, dell’invisibile nel visibile” (Beringheri).
www.gianalbertorighetti.it [email protected]