Gemina. Arte Contemporanea da Darmstadt Logroño Troyes

Brescia - 02/03/2018 : 04/04/2018

C.AR.M.E., Associazione Culturale nata a Brescia nello spazio della Sala dei SS. Filippo e Giacomo con lo scopo di portare i linguaggi visivi del contemporaneo con peculiare riferimento alle ricerche etnosociali e multiculturali, propone al pubblico un inedito progetto espositivo: GEMINA. Arte contemporanea da Darmstadt, Logroño, Troyes.

Informazioni

Comunicato stampa

Dal 2 marzo C.AR.M.E., Associazione Culturale nata a Brescia nello spazio della Sala dei SS. Filippo e Giacomo con lo scopo di portare i linguaggi visivi del contemporaneo con peculiare riferimento alle ricerche etnosociali e multiculturali, propone al pubblico un inedito progetto espositivo: GEMINA. Arte contemporanea da Darmstadt, Logroño, Troyes.

Come suggerisce il titolo, la rassegna intende mostrare una selezione di tre artisti provenienti dalle tre città gemellate con Brescia: Anna Madia da Troyes, José Antonio Olarte da Logroño, Karwath+Todisko da Darmstadt


Le loro opere ripensate per la peculiarità dello spazio espositivo di C.AR.M.E., esprimono tre diversi percorsi dei linguaggi attuali:

• Anna Madia, da Troyes, lavora in direzione pittorica, indagando la mappa del volto umano quale specchio dell’animo e della spiritualità. L’installazione, dal titolo Hallucinations, è formata da una composizione di leggii pittorici ciascuno dei quali rivela / nasconde una presenza umana e poetica.

• Karwath+Todisko, da Darmstadt, lavora nell’ambito dell’installazione multimediale, associando a complessi progetti ambientali l’uso del suono e del video.

• José Antonio Olarte, da Logroño, indaga la persistenza della scultura con composizioni plastiche di materica intensità.

La mostra, a cura del Comitato Artistico dell’Associazione Culturale C.AR.M.E. – Centro Arti Multiculturali Etnosociali, coordinato da Federica Scolari e dal Responsabile di Produzione Arch. Alessandro Galperti, è supportata dal Comune di Brescia e realizzata in collaborazione con Meccaniche della Meraviglia 12. In the City, costituisce una imperdibile occasione per il pubblico di avvicinarsi ai linguaggi europei gemellati.
All’inaugurazione saranno presenti gli artisti.