Gabriele Garavaglia & Giacomo Santiago Rogado – 299 792 458

Bologna - 04/06/2015 : 31/07/2015

299 792 458 è un progetto di Gabriele Garavaglia e Giacomo Santiago Rogado con il contributo teorico di Gabriela Acha (Goldsmith University of London) e Guido Santandrea (Almanac Project).

Informazioni

  • Luogo: CAR DRDE
  • Indirizzo: Via Azzo Gardino 14a - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 04/06/2015 - al 31/07/2015
  • Vernissage: 04/06/2015 ore 18
  • Autori: Gabriele Garavaglia, Giacomo Santiago Rogado
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Thursday - Saturday 15 - 19.30 (or by appointment)

Comunicato stampa

299 792 458 è un progetto di Gabriele Garavaglia e Giacomo Santiago Rogado con il contributo teorico di Gabriela Acha (Goldsmith University of London) e Guido Santandrea (Almanac Project).
Lo spazio della galleria CAR drde è abitato da una serie di dipinti monocromi dalla consistenza studiata e prominente. A terra, una serie di coni stradali sembrano stabilire un pattern di movimento. La pesantezza e la solennità dei materiali può essere osservata e ammirata poiché la superficie riflette la luce della stanza, enfatizzando i volumi, le forme e generando l’impressione del colore

L’eccitazione retinica si basa su ciò che è davanti agli occhi e quindi, la percezione è determinata dalla fisionomia umana. Come dice Lakoff: “I nostri corpi definiscono un set di riferimenti spaziali fondamentali che non usiamo solo per orientarci ma anche nel percepire la relazione tra un singolo oggetto e l’altro”. Le opere inanimate, tuttavia, sono riportate in vita da una performance costante, nascosta agli occhi del pubblico. La loro posizione, così come la loro condizione spaziale, è continuamente e segretamente alterata. Possiamo assistere allo scenario che ne risulta, una sola volta, fino alla successiva modifica. Questa manipolazione estetica al rallentatore affronta la natura statica degli elementi presenti e le condizioni per il loro incontro, pur riconoscendo alcuni fattori celati attorno alle opere d’arte. In altre parole: gaslighting l’esperienza dell’arte.

Estratto dal testo "Aesthetic gaslight" di Gabriela Acha.

Gabriele Garavaglia è nato a Vercelli nel 1981. Vive e lavora a Berlino.
Dopo aver studiato Architettura a Milano e Londra, è stato artista in residenza presso la Fondazione Spinola Banna per l’Arte, Torino (2013); Apartment Project, Istanbul (2013) e EMAA, Nicosia (2013); Global Art Programme, Istanbul (2012); CCA Kitakyushu, Giappone (2010/11). Nel 2012 Gabriele è stato selezionato da Gertrude Contemporary di Melbourne. Tra il 2010 e il 2015 ha partecipato a diverse mostre collettive tra le quali: GAP, Fabbrica del Vapore, Milano (2015); Biennale Giovani Artisti 3, selezionato da Guido Molinari, Bologna (2014/2015); Kontrol Noktası, DEPO, Istanbul (2013); Spatial Design, Andrew Shire Gallery, Los Angeles (2013); Officine dell’arte, Careof/Viafarini, a cura di Milovan Farronato e Stefano Arienti, Milano (2012). Nel 2012, Gabriele Garavaglia inaugura a Milano 3 W L λ, la sua prima mostra personale presso Viafarini/DOCVA a cura di Milovan Farronato.

Giacomo Santiago Rogado è nato nel 1979 a Lucerna. Attualmente vive e lavora a Berlino.
Recentemente ha inaugurato mostre personali in diversi musei e gallerie tra cui:Center of mass, Bernhard Knaus Gallery, Frankfurt (2015); Intuition, Helmhaus Zürich (2014); Focal Point, Bellpark Museum Kriens (2014); Confluence, Galerie Luis Campaña Berlin (2013); Devoted To The Moment Galerie Mark Müller Zürich (2013); First second patience, Museum of Art Lucerne (2010). Tra le sue mostre collettive ricordiamo: Docking Station, Aargauer Kunsthaus Aarau (2014); We Fragment, Collect and Narrate, Kunstmuseum Thun (2014); Das doppelte Bild, Kunstmuseum Solothurn (2013); Ambigu, Kunstmuseum St. Gallen (2010).