Furio Bomben

Trieste - 22/11/2011 : 12/12/2011

Mostra personale del pittore Furio Bomben, che sarà introdotta sul piano critico da Marianna Accerboni. In mostra saranno esposte una trentina di opere recentissime: nella sala principale i dipinti dedicati dall’artista al mare di Trieste e dell’istria, nella saletta interna le illustrazioni realizzate a tecnica mista per il thriller di successo intitolato “Il viaggiatore nel vento”, scritto dalla moglie Mara Bomben, che sarà presente poiché l’esposizione festeggia anche la 3° edizione del romanzo.

Informazioni

  • Luogo: CAFFE STELLA POLARE
  • Indirizzo: Via Dante Alighieri 14 - Trieste - Friuli-Venezia Giulia
  • Quando: dal 22/11/2011 - al 12/12/2011
  • Vernissage: 22/11/2011 ore 19
  • Autori: Furio Bomben
  • Curatori: Marianna Accerboni
  • Generi: arte contemporanea, presentazione, personale
  • Orari: tutti giorni dalle ore 7.00 alle 21.00

Comunicato stampa

Il ritmo incalzante di un thriller che non lascia tregua, ambientato dalla scrittrice Mara Bomben nella Trieste dei nostri giorni - scrive Accerboni - è l’intenso motivo ispiratore di una sezione della mostra, nella quale vengono esposti i disegni originali che illustrano “Il viaggiatore nel vento”, libro di successo, di cui l’esposizione festeggia la terza edizione. Furio Bomben mitiga istintivamente la drammaticità del tema attraverso una sinfonia cromatica seducente e un segno che guarda alla marcata incisività di Jack Vettriano, artista scozzese di origine italiana senza pedigree, ma decorato da Elisabetta II per il suo valore artistico

Figlio d’arte, dal temperamento tendenzialmente mite, dolce e riflessivo, con solidi studi di disegno e grafica alle spalle, Bomben intride i suoi disegni di luce e stempera con grazia quanto di atroce si svolge intorno a lui attraverso il romanzo.

Se nel novel graphic noir il pittore esprime con chiarezza la sua vena e la sua capacità narrativa, nel paesaggio d’acqua, che ci restituisce Trieste e l’Istria trasfigurate nel respiro del passato e definite dalla patina del tempo, l’animo dell’artista, libero da parametri da rispettare, rivela un’inclinazione neoromantica soffusa di nostalgia, che scivola a volte in una malinconia lieve ma penetrante come una nebbia sottile. In queste immagini, le quali compongono la seconda sezione della mostra e in cui protagonista è il mare dell’alto Adriatico - conclude Accerboni - il tempo si è fermato, ma non in modo didascalico: perseveranti e mobili tratti declinati con matite colorate, china e tempera, traducono in immagine l’affascinante sciabordio dell’acqua, eterno e rassicurante.



Furio Bomben, triestino, formatosi professionalmente come grafico e disegnatore, dipinge da sempre. Negli ultimi trent’anni ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti e il consenso di pubblico e critica nel corso delle numerose mostre personali e della partecipazione a collettive di prestigio. Già grafico e caricaturista per il settimanale “Trieste Sport”, ha illustrato, con opere dedicate a Cittavecchia e delicati nudi, le liriche della moglie Mara raccolte nel volume “Cittavecchia e nuovi amori”