Fuoriclasse #6 – Nina Silla

Torino - 12/07/2017 : 18/07/2017

Si chiama Fuoriclasse il nuovo progetto con cui Daniele Galliano si sveste temporaneamente dei suoi panni di artista e diventa curatore d’eccezione per una serie di mostre e iniziative che si terranno nello Spazio Espositivo Azimut nella Conserveria Pastis del Quadrilatero Romano.

Informazioni

  • Luogo: PASTIS
  • Indirizzo: Piazza Emanuele Filiberto 9b - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 12/07/2017 - al 18/07/2017
  • Vernissage: 12/07/2017 ore 19
  • Autori: Nina Silla
  • Curatori: Daniele Galliano
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Fuoriclasse
Appuntamenti d’Arte a cura di Daniele Galliano
a luglio @Conserveria Pastis – Piazza Emanuele Filiberto 11 a

Si chiama Fuoriclasse il nuovo progetto con cui Daniele Galliano si sveste temporaneamente dei suoi panni di artista e diventa curatore d’eccezione per una serie di mostre e iniziative che si terranno nello Spazio Espositivo Azimut nella Conserveria Pastis del Quadrilatero Romano.
Fuoriclasse, perché si tratta di autentici talenti, ma fuori dai circuiti ufficiali





Fuoriclasse #6
Nina Silla
- To catch the gesture of speaking is to see the world glow -
Inaugurazione Mercoledì 12 luglio ore 19
In mostra fino al 18 luglio dalle 18 alle 02


DISEGNOSILLA_0002 DISEGNOSILLA_0003
Nina Silla è nata a Zagabria nel 1981, dove ha frequentato la Scuola di Belle Arti e Design e, successivamente, ha studiato alla Facoltà di Scienze della Comunicazione. La sua esperienza si sviluppa nel campo della fotografia. Attraverso l’impiego delle tecniche fotografiche, applicate all’impegno artistico, realizza un linguaggio in cui fa confluire i vari aspetti della creatività per raggiungere una concettualizzazione delle proprie idee.
In questo modo prende forma una personale multimedialità, che diviene determinante momento espressivo dopo un soggiorno trascorso in Oriente. Nell’ambito delle ricerche attivate a Torino, studia l’azione teatrale presso la Performing Arts University Torino.
La sua attività spazia dalla fotografia alla multimedialità alla performance. Vive e lavora a Torino.

Testo a cura di Angelo Mistrangelo