Fundamentum Artis

Bologna - 29/11/2011 : 30/01/2012

Su questo evento poliedrico si innesta Fundamentum Artis, un percorso tematico per UniCredit che fornisce servizi non solo ai privati ma anche alle aziende tramite consulenza e presenza. Ed in questa occasione, lo fa anche attraverso una mostra che raggruppa protagonisti di altissima qualità.

Informazioni

Comunicato stampa

Per la prestigiosa sede di UNICREDIT PRIVATE di Via del Monte 1 vengono proposti artisti consolidati dell'arte contemporanea italiana.,
unitamente alla proposta di due giovani artisti e fotografi, con un
cromatismo sobrio e bilanciato per gli spazi e per la "consinstency"



La linea generale è quella del portrait, sia esso di personaggi e paesaggi:

per la foto Paolo Balboni e Valerio Musocco con la serie Israel, Davide
Bramante con le sue inconfondibili metropoli, Piero Casadei con i ritratti
di grandi personaggi dell'arte contemporanea (Beuys-Pistoletto-Caravan
etc...) da lui frequentati, Andrea Mariconti con la serie che l'ha visto
vincitore al Concorso di Arte Bioetica indetto dall'Unesco, Monticelli e
Pagone con una grande tela con un contemporaneo giudizio universale. Infine
una splendida foto del 1974 di Maurizio Mochetti accanto alle
foto e lepantes di Gaia Scaramella, attualmente esposta alla Permanente.

per la pittura Roberto Coda Zabetta con due splendidi ritratti, Adrian
Tranquilli con la nuova serie dei supereroi in carboncino nero su preziosa
carta bianca e cornici studiate ad hoc per le opere, Grelo che per UC ha
ideato portraits di animali in bianco e nero sulla linea di quelli proposti
per Basel, Roberto Lucifero con una serie dedicata alle grandi ville romane
già patrocinate dalla Presidenza della Repubblica, Simone Pellegrini che
dalla Biennale di Venezia esporrà percorsi figurali in bianco, nero e
rosso ed infine una straordinaria Roma di Piero Pizzi Cannella

per la floor art con Moret e Pasha: Sandro Chia con le sue straordinarie
"faccette", Lawrence Ferlinghetti con un ritratto sull'amore, Dario Fo con
un gruppo di personaggi danzanti e Alessandro Mendini con una Milky Way di
personaggi immaginari

Solo due artisti per la luce, ma sulla linea e sobrietà per l'importanza di
Via del Monte: Giovanni Albanese e Luigi Petracchi.

Quindi focus sulla foto, focus sui cromatismi delle opere ( bianco e nero,
toni sobri, temi sobri) , omogeneità dell'uso delle tecniche (
prevalentemente fotografica salvo sullo scalone monumentale le opere di
floor art dei grandi nomi), snellezza e profondo equilibrio dell'allestimento
per poter godere di ogni opera nel proprio spazio.

Queste sono le FUNDAMENTUM ARTIS dedicate ad UniCredit.

Su questo evento poliedrico si innesta Fundamentum Artis, un percorso tematico per UniCredit che fornisce servizi non solo ai privati ma anche alle aziende tramite consulenza e presenza. Ed in questa occasione, lo fa anche attraverso una mostra che raggruppa protagonisti di altissima qualità.

“Curare, proteggere e sviluppare il patrimonio dei nostri clienti è il nostro mestiere – spiega Luciano Resciniti, Responsabile Private Banking Bologna -. Siamo una banca d’affari che, giorno per giorno, è al fianco dei propri sofisticati clienti nella gestione dei loro beni. Anche di quelli artistici, protagonisti del mercato dell’arte contemporanea. Un mercato “speciale” che si nutre dei vivaci contributi alla percezione della nostra realtà e delle sue tendenze e che, oltre ad un valore economico, esprime un’inestimabile riserva di istanze - come la creatività, l’unicità e la bellezza – che costituiscono un patrimonio da tutelare e da valorizzare, diffondendone le opportunità di fruizione”.

Immagini visibili e uniche in un ideale connubio tra radici e innovazioni tecniche, tra arte e società moderna che vedrà la sua naturale esaltazione nella sede di UniCredit Private.