Fukushi Ito – Mishima Code II

Venezia - 16/06/2022 : 03/07/2022

mostra MISHIMA CODE II, dell’artista giapponese Fukushi Ito, che torna a Venezia, scegliendo il periodo della Biennale, per presentare nella città che nel 1983 fu la prima in Italia ad ospitare una sua personale, un’importante installazione di opere che chiude dieci anni di ricerca dell’artista, dedicata a Yukio Mishima.

Informazioni

Comunicato stampa

Si inaugura il 16 giugno a Venezia la mostra MISHIMA CODE II, dell’artista giapponese Fukushi Ito, che torna a Venezia, scegliendo il periodo della Biennale, per presentare nella città che nel 1983 fu la prima in Italia ad ospitare una sua personale, un’importante installazione di opere che chiude dieci anni di ricerca dell’artista, dedicata a Yukio Mishima.

Un lungo percorso, durante il quale l’artista sviluppa attraverso la sperimentazione di linguaggi, materiali e nuove tecnologie, i temi sollevati da Mishima, realizzando opere di grande impatto visivo ed emotivo



“Il valore esistenziale, si potrebbe dire antropologico e spirituale delle immagini ispirate al corpus letterario e biografico di Mishima diventano il terreno di gioco di una ricerca da parte di Fukushi Ito, che si snoda tra fotografia, computer drawing e scultura installativa e, nello stesso tempo, si presentano come un omaggio alla figura del grande scrittore giapponese, alla sua vita, produzione e poetica. (Roberto Mastroianni)

In occasione della mostra, Fukushi Ito ha inoltre realizzato il suo primo NFT con l’opera “In The Space, in The Time / Mishima Code k6” prima opera NFT ad entrare a far parte della collezione MAIIIM, il Centro internazionale d’Arte Contemporanea Multimediale di Genova, prossimo all’apertura.

La mostra curata da Virginia Monteverde e Roberto Mastroianni, organizzata da Art Commission in collaborazione con Etherea Art Gallery e MAIIIM, con il patrocinio del Consolato Generale del Giappone a Milano, sarà inaugurata alla Sala San Tommaso, in campo Santi Giovanni e Paolo, il 16 giugno alle ore 18.00. Il 16 e il 17 giugno sono inoltre in programma due eventi dedicati a Yukio Mishima

16 giugno

ore 18.00 Apertura mostra

ore 19.30 Immagini di Mishima Yukio (1925-1970) I suoi teatri

intervento di Bonaventura Ruperti, professore di Lingua e Letteratura Giapponese presso l’Università Ca' Foscari di Venezia

17 giugno

h. 19.00 Textures/Mono no Aware

Performance sonora di Paolo Tarsi, musicista, compositore e sound designer.
BIOGRAFIA ARTISTA

Fukushi Ito Nata a Nagoya nel 1952. Laureata all'Università Nazionale di Belle Arti e Musica di Tokyo, Dipartimento di Pittura, Pittura Giapponese nel 1978, e si trasferì in Italia lo stesso anno dopo aver completato gli studi post-laurea nel 1980. Ha vissuto a Firenze fino al 1985, poi si è trasferita a Milano, dove vive tuttora. Nel 1983 ha tenuto mostre personali a Venezia e Milano, seguite da mostre personali e collettive in Europa, Stati Uniti, Giappone e Cina, dove continua a esporre tuttora. Il suo lavoro è uno studio dello spazio e del tempo, visualizzando la profonda connessione tra spazialità e temporalità. Espressa attraverso materiali che riflettono il potere della luce e attraverso la sperimentazione della composizione dell'installazione, l'opera stessa diventa una metafora dell'emergere della realtà e dell'esistenza. Per lei, l'indagine artistica e la sperimentazione dei materiali è una ricerca umana, antropologica e spirituale, che cerca di spiegare la nostra esistenza nel mondo e i modi in cui l'umanità si rappresenta e si modella. in Giappone, Ha partecipato a 15 mostre personali, tra cui una personale all'Aichi Prefectural Museum of Art, e a 14 mostre collettive, tra cui quella al Fukuyama Museum of Art. Nel 2014, è stata insignita della medaglia con nastro blu scuro dal governo giapponese.