Françoise Bertolini – Vases et Metamorphose

Firenze - 04/10/2013 : 15/10/2013

Françoise Bertolini, artista svizzera residente a Firenze, presenta presso gli spazi di Via Maggio 64 Rosso un corpus di lavori ispirati concretamente e simbolicamente alla forma vaso. La personale presenta tre installazioni, quattro sculture e un video.

Informazioni

Comunicato stampa

Françoise Bertolini, artista svizzera residente a Firenze, presenta presso gli spazi di Via Maggio 64 Rosso un corpus di lavori ispirati concretamente e simbolicamente alla forma vaso.
La personale presenta tre installazioni, quattro sculture e un video.

La scelta di Françoise di declinare i suoi lavori nella forma franta e fragile del vaso è dettata dalla fascinazione per questo oggetto delicato. Il vaso ideale per l’artista è un ibrido di materiali - principalmente vetro e ceramica - assemblati fra loro in modo da creare un’identità differente: l’unione di materie diseguali porta l’oggetto a rinascere a nuova vita



La sospensione in orizzontale che caratterizza le sculture crea una tensione vitale che penetra intensamente nello spettatore, così come l’organica ambiguità che le contraddistingue ne cela una complessa natura.

Paola Bortolotti, curatrice nella mostra, definisce Françoise una “[…]novella Pandora, che ci restituisce attraverso le metamorfosi di cui è capace la sua arte e la speranza di un altrove, dove ricrearsi e vivere ancora e ancora, sempre diversi”.


BIOGRAFIA DELL’ARTISTA

Françoise Bertolini Décaillet è nata in Svizzera. Nel 1978 si diploma in Belle Arti alla Chelsea School of Art di Londra. Il suo linguaggio artistico si esprime tramite diverse tecniche: scultura, collage, pittura, installazioni e video. Attualmente, Françoise crea opere che partono da oggetti parzialmente frantumati per esplorarne l’identità, la vulnerabilità, la perdita e infine la ricostruzione purificatrice. I suoi lavori si trovano in numerose collezioni private in Italia, Svizzera, Inghiltherra, Marocco, Egitto e Brasile.
Vive e lavora a Firenze.