Francesco Maria Bibesco – Tavole del tempo

Genova - 05/12/2012 : 14/12/2012

Bibesco presenta una personale che parte dagli anni ’70, per arrivare ai suoi ultimi cicli di opere.

Informazioni

  • Luogo: M&M CORNICI
  • Indirizzo: via Perosi 13/r - Genova - Liguria
  • Quando: dal 05/12/2012 - al 14/12/2012
  • Vernissage: 05/12/2012 ore 18
  • Autori: Francesco Maria Bibesco
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal martedì al sabato ore 9.30-12.30 e 15.30-19.30

Comunicato stampa

Gli oli di Bibesco della metà degli anni ’70,
i collage del 2000 e gli acrilici del 2012
sono scansioni, pagine di diario,
tavole del tempo e stanze della memoria.
L’artista traccia la sua vita su tela, cartone e tavola;
concentra e dilata il tempo,
distorcendo per settori la propria realtà.
Indizi, altre storie, pittura e scrittura, luoghi diversi:
chi guarda deve “girare lo sguardo intorno”
e trovare “il suo rovescio”.

Orari di apertura: dal martedì al sabato
ore 9.30-12.30 e 15.30-19.30

Informazioni: [email protected] - cell. +39.347.2684946
M&M Cornici - Alessio – tel

010.3623626

____________________
I dati personali presenti nel documento sono stati ottenuti mediante il consenso del destinatario.
Responsabile del trattamento dei dati personali è KAISER ART che, per la sicurezza degli stessi,
adotta le misure previste dal D. Lgs. n. 196 / 2003.
In ogni momento è possibile richiedere di essere rimossi dalla nostra mailing list.
Rispetta l'ambiente: non stampare questa mail se non ti è necessario
TAVOLE DEL TEMPO E STANZE DELLA MEMORIA
Personale di Francesco Maria BIBESCO

Genova, M&M Cornici, 6-14 dicembre 2012

Comunicato stampa

Dal 6 al 14 dicembre 2012, nello spazio di M&M Cornici, a Genova, Bibesco presenta una personale che parte dagli anni ’70, per arrivare ai suoi ultimi cicli di opere.
L’artista dimostra la continuità del proprio lavoro di indagine sulle stratificazioni temporali in rapporto alla memoria individuale.
Della fase iniziale del suo percorso sono esposti due oli su tela, due “Scansioni del tempo” (1974), nelle quali il colore evidenzia la concentrazione e la dilatazione di passaggi cadenzati.
Nei collage di piccolo formato (2000), realizzati intorno a un altro passaggio simbolico – da un millennio a quello successivo –, immagini diverse si affiancano, nonostante tagli e fratture, secondo un ritmo simbolico. Ai sob/balzi nella vita del protagonista corrispondono le citazioni, i ricordi, gli shock e le suggestioni visive che la tecnica stessa del collage suggerisce, incrementa e favorisce.
Nelle due opere di grande formato (2006), è ancora più evidente la valenza estetica che le strisce di carta sedimentano nel tempo. I ritagli da riviste d’epoca, da pubblicità datate e dalla stampa illustrata attuale formano un insieme che l’artista filtra e com/pone con il collante della propria esperienza di vita.
Nella fase del presente (2012), Bibesco si esprime preferibilmente con acrilico su cartone o su tavola. I suoi segni dilatano o distorcono la superficie per settori, “salvando” zone franche interne: bolle circolari, stanze della memoria nelle quali soffermarsi a riflettere (o, forse, rifugiarsi). “Il pensiero ci assale e poi trascorre”, commenta l’artista, “distorcendo la nostra realtà”.
In alcuni casi, notiamo che Bibesco inizia l’opera e, senza esitazioni, la traccia tutta di seguito – magari in una sola notte –, senza sovrapposizioni di linee. Qui davvero sembra ripeterci che il tempo non può tornare indietro: le sue opere si srotolano senza fine in avanti, si accrescono di significati, gettati nel futuro dell’interpretazione.

Linda Kaiser
BIBESCO nasce il 22 luglio 1941 a Genova. Vive e lavora in Italia.

Biografia

1960-70 Lavora nell’ambito dell’arte cinetica.
1970-80 Realizza opere di ricerca sul rapporto tra superficie e luce.
1980-90 Dipinge il ciclo di opere intitolato “Mistake” e la serie del “Narratore”.
1990-00 Dopo un periodo di partecipazione diretta alla Mail Art, si dedica al collage.
2000-08 Continua la realizzazione di collage secondo “cicli tematici” ben identificabili.
2009 Dal 1° gennaio inizia a lavorare al “Diario del Narratore”, un’opera al giorno a collage.
2010 Realizza il filmato autobiografico “Diario del Narratore. Parte II. Anna ritrovata (La costante)”.
2012 Lavora alle “Stanze della memoria” e alle “Tavole del tempo”, acrilici su tavola o su cartone.

Mostre personali

1989, settembre Forum, Amburgo
1990, settembre Forum, Düsseldorf
1993, gennaio Art ‘93, Londra
2006, settembre “Collage”, Fine Art Gallery, Mosca
2007, gen.-feb. “Diario del Narratore”, D-137 Gallery, S. Pietroburgo
2009, ottobre “In tempore, c…ART…ae. Dal Diario del Narratore di Bibesco”, Kaiser Art, Genova
2012, dicembre “Tavole del tempo e stanze della memoria”, M&M Cornici, Genova

Mostre collettive

2006, ottobre ArtVerona, Verona