Francesco Calia – Spazio percorso

Roma - 04/10/2016 : 21/10/2016

Mostra "SPAZIO PERCORSO. All you can remember” di Francesco Calia, a cura di Loris Schermi.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO ARTE FUORI CENTRO
  • Indirizzo: Via Ercole Bombelli 22 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 04/10/2016 - al 21/10/2016
  • Vernissage: 04/10/2016 ore 18
  • Autori: Francesco Calia
  • Curatori: Loris Schermi
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: dal martedì al sabato dalle 17,00 alle 20,00.

Comunicato stampa

Martedì 4 ottobre 2016, alle ore 18,00 a Roma, presso lo Studio Arte Fuori Centro, via Ercole Bombelli 22, si inaugura la mostra "SPAZIO PERCORSO. All you can remember” di Francesco Calia, a cura di Loris Schermi.
L’esposizione rimarrà aperta fino al 21 ottobre, secondo il seguente orario: dal martedì al sabato dalle 17,00 alle 20,00.
L’evento è il quarto appuntamento di Osservazione 2016 ciclo di cinque mostre in cui gli artisti dall’Associazione culturale Fuori Centro, tracciano i percorsi e gli obiettivi che si vanno elaborando nei multiformi ambiti delle esperienze legate alla sperimentazione



In questa serie di lavori Francesco Calia prosegue l’indagine sul concetto di “Memoria” personale/collettiva, portata avanti in varie fasi della sua produzione, passando dalla riflessione sulla storia dell’arte a quella sul paesaggio urbano. Nelle nuove opere in mostra sono sempre riconoscibili i contrasti visivi tra morbidezza e rigidità delle forme, tra il bianco e il nero dell’immagine fotografica e il colore della pittura, ma assistiamo ad un cambiamento sostanziale che pone riflessioni critiche nuove. L’immagine fotografica, sempre prelevata da un momento come tanti di un peregrinare urbano, appare in questi lavori più sfocata, a volte irriconoscibile. C’è probabilmente la volontà di incrementare il legame con chi guarda, paradossalmente sfocando le forme e limitando la decifrabilità del reale, aumenta, infatti, la possibilità dello spettatore di ritrovare in esse altri luoghi, altre persone, altri spazi, magari archiviati nella propria mente senza più averne coscienza.