Francesca Salice – La linea dei sentimenti

Milano - 24/09/2015 : 22/10/2015

In mostra una raccolta di 21 fotografie di viaggio realizzate tra Zanzibar, Marocco, Birmania, India e Nepal, che raccontano storie e paesaggi lontani.

Informazioni

  • Luogo: STILL
  • Indirizzo: Via Balilla, 36 - 20136 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 24/09/2015 - al 22/10/2015
  • Vernissage: 24/09/2015 ore 18,30
  • Autori: Francesca Salice
  • Curatori: Denis Curti
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: dal lunedì al venerdì 9,00 – 18,00, sabato e domenica su appuntamento
  • Sito web: www.francescasalice.it
  • Uffici stampa: CLOSE UP COMUNICAZIONE

Comunicato stampa

La linea dei sentimenti è la mostra fotografica di Francesca Salice, una raccolta di 21 fotografie di viaggio realizzate tra Zanzibar, Marocco, Birmania, India e Nepal, che raccontano storie e paesaggi lontani.
Le opere saranno esposte dal 24 settembre al 22 ottobre 2015 a Milano alla Galleria STILL.
L’esposizione, a cura di Denis Curti, presenta una serie di immagini da cui emergono i colori carichi e gli sguardi densi di chi abita questi luoghi, colti nel loro quotidiano



Sono attimi sospesi, fermati dalla fotografa nella sua ricerca di bellezza e armonia, non solo nelle forme ma anche nel rapporto con le persone ritratte.
L’intimità che l’autrice riesce a creare tra sé e l'oggetto del suo sguardo, è immediatamente percepita dallo spettatore e compone quella linea dei sentimenti che è il filo conduttore della mostra.

Sono proprio le emozioni e l'empatia tra l’obiettivo dell’autrice e i luoghi e le persone con cui entra in contatto che caratterizzano il progetto fotografico di Francesca Salice, che la conduce a raccontare la spontaneità di questi territori.
Nelle immagini in mostra si legge un desiderio di libertà e di andare oltre il confine dei propri contesti culturali per abbandonarsi alla bellezza di questi volti e alle storie da essi evocate.
“Queste immagini – come evidenzia Denis Curti, curatore della mostra - s’ispirano all’inconfondibile condotta meditata con cui i primi fotografi esploratori del mondo tentavano con successo di “incanalare il flusso della coscienza visiva del nostro tempo”.”

“Quando scatto - spiega Francesca Salice - ricerco soprattutto situazioni che raccontino il luogo in cui mi trovo; mi interessano particolarmente i ritratti ambientati, che trasportano lo spettatore proprio in quel determinato posto e in quel determinato momento. Ciò che inoltre mi affascina e che sono istintivamente portata a scegliere sono il colore, la genuinità di un istante e le emozioni positive.”


Nata a Milano nel 1972, a 26 anni si laurea in Ingegneria Meccanica al Politecnico di Milano.
Inizia subito a lavorare nell’azienda di famiglia e solo nel 2008 si avvicina alla fotografia, partecipando a un workshop fotografico sul reportage di viaggio, tenuto da Edoardo Agresti.
In Birmania (2011) e in India (2012) fotografa insieme a Steve McCurry.
In questi ultimi anni viaggia in Nepal, Zanzibar, Vietnam, Cuba e Cambogia con tre giovani fotografi italiani: Edoardo Agresti, Beniamino Pisati e Alessandro Vannucci, interpreti della fotografia di reportage e street.
Predilige il ritratto, la fotografia di viaggio e la street photography.
Partecipa a concorsi fotografici nazionali e internazionali, conseguendo numerosi premi e riconoscimenti.
A fine 2014 espone a Milano la mostra “CUBA”.
Nel 2015 ottiene l’onorificenza AFIAP.