Francesca Piovesan – S-Composizioni

Roma - 22/11/2021 : 08/03/2022

Personale di Francesca Piovesan a cura di Sabino Maria Frassà. In mostra gli inediti mosaici di corpo tratti dal ciclo "Aniconico".

Informazioni

  • Luogo: GAGGENAU DESIGNELEMENTI HUB
  • Indirizzo: Lungotevere de' Cenci 4 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 22/11/2021 - al 08/03/2022
  • Vernissage: 22/11/2021
  • Autori: Francesca Piovesan
  • Curatori: Sabino Maria Frassà
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: lunedì-venerdì ore 10:30 - 13:00 / 15:30 - 19:00 (chiusura dal 24 dicembre al 6 gennaio)

Comunicato stampa

Lunedì 22 novembre 2021 apre al Gaggenau DesignElementi di Roma “S-Composizioni”, personale di Francesca Piovesan a cura di Sabino Maria Frassà. L'artista mette in mostra la propria evoluzione artistica, dalle iconiche sculture in vetro all’inedito ciclo “Aniconico”: opere su carta composte da affascinanti mosaici, i cui tasselli sono impronte fotografiche della pelle dell’artista. Un percorso che sposa pienamente lo spirito di Roma, abbracciandone l’idea di sospensione temporale tra archeologia, sedimentazione e stratificazione



Lo spazio Gaggenau DesignElementi ospita così per la prima volta nella capitale le opere dell’artista, che si è recentemente imposta sulla scena internazionale dell’arte contemporanea per la sua capacità di fondere la fotografia off-camera con la body art e la scultura. Francesca Piovesan è stata tra l'altro selezionata nel 2021 per rappresentare l’Italia alla Bornholm’s Biennials for contemporary glass and ceramics, biennale del vetro in corso in Danimarca.

“S-Composizioni” è la quarta e ultima mostra del ciclo artistico “Extraordinario” promosso da
Gaggenau e CRAMUM tra Roma e Milano dov'è in corso la mostra "Pars Construens" dedicata a Fulvio Morella.
FRANCESCA PIOVESAN - NOTE BIOGRAFICHE

Francesca Piovesan (Aviano, Pordenone, 1981) si è diplomata in Restauro di Dipinti Murali allo UIA di Venezia e in Arti Visive, indirizzo Decorazione, all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Nel 2015 vince il Premio CRAMUM e nel 2021 viene selezionata per rappresentare l’Italia alla Bornholm’s Biennials for contemporary glass and ceramics.
Dal 2008 ha partecipato a mostre in contesti italiani quali l’Archivio di Stato di Treviso, la Fondazione Museo Pino Pascali di Polignano a Mare, il Magazzino del Sale 3 di Venezia e il PAC di Milano, Superstudio, mentre all’estero, ha esposto all’Istituto Italiano della Cultura di Budapest, al Museum of Modern and Contemporary Art di Rijeka in Croazia e al Piramyda di Tirana e al Bornholm Art Museum In Danimarca.
Nel 2018 e 2021 Gaggenau le dedica due mostre personali a Roma e Milano, città che ha anche ospitato la sua prima mostra personale “NOI” al Museo Francesco Messina nel 2017.

Qui l'artista in autoritratto insieme a una delle sue opere più celebri "In-visible, Volto"

Francesca Piovesan da Gaggenau a Roma. I sali minerali del corpo...

Come si può lasciare una traccia di sé senza auto-ritrarsi? L’artista crea l'impronta fotografica della propria pelle, utilizzando i sali minerali prodotti dal corpo, esponendo i risultati nello showroom romano di Gaggenau