Fluid Journey: il Symposium

Roma - 05/04/2017 : 05/04/2017

Il Symposium, organizzato dalla Fondazione Pastificio Cerere, in collaborazione con il MLAC - Museo Laboratorio di Arte Contemporanea e con il Patrocinio del Dipartimento di Storia dell’Arte e Spettacolo, Sapienza Università di Roma, consiste nella presentazione di alcuni degli artisti invitati per il progetto Fluid Journey.

Informazioni

Comunicato stampa

Mercoledì 5 aprile 2017, dalle ore 15.00 alle ore 19.00, presso il MLAC - Museo Laboratorio di Arte Contemporanea Sapienza Università di Roma si tiene il Symposium di Fluid Journey, progetto e mostra a cura di Silvia Litardi, in corso presso la fondazione Pastificio Cerere fino al 13 maggio.

Il Symposium, organizzato dalla Fondazione Pastificio Cerere, in collaborazione con il MLAC - Museo Laboratorio di Arte Contemporanea e con il Patrocinio del Dipartimento di Storia dell’Arte e Spettacolo, Sapienza Università di Roma, consiste nella presentazione di alcuni degli artisti invitati per il progetto Fluid Journey

Andrea Masu di Alterazioni Video (Italia) Julian D’Angiolillo (Repubblica Argentina), Maj Hasager (Danimarca) e Anna Raimondo (Italia/Belgio) dialogheranno con ricercatori, curatori e storici dell’arte sui temi, le pratiche e i linguaggi che caratterizzano i lavori in mostra.

Interverranno: Silvia Litardi (Storica dell’Arte e Curatrice), Costanza Meli (Storica dell’Arte e Curatrice), Niels Righolt (DCAI/CKI - Danish Centre for Arts & Interculture – Managing Director), Elisa Del Prete (Curatrice), Jean-Léonard Touadì (Docente di Geografia dello Sviluppo in Africa), Marco Trulli (Curatore) e gli artisti: Alterazioni Video (Andrea Masu), Julian D’Angiolillo, Maj Hasager, Anna Raimondo.
L'attività rientra nel Public and Educational Program di Fluid Journey e propone una riflessione sul tema dello spazio come luogo semantico di negoziazione di senso, dove l’artista assume i tratti dello straniero rispetto a una cultura autoctona, stimolando così uno sguardo trans-locale.
*******
PRIMA PARTE: agli storici dell’arte e curatori Costanza Meli, Elisa Del Prete, Marco Trulli e Silvia Litardi il compito di condurre un dialogo con gli artisti in cui tratteggiare i luoghi e le comunità attraversati nei lavori proposti e accennare le peculiarità dei linguaggi e delle pratiche.
SECONDA PARTE: gli interventi di Jean-Léonard Touadì (Docente di Geografia dello Sviluppo in Africa) e Niels Righolt, (DCAI/CKI - Danish Centre for Arts & Interculture – Managing Director) toccheranno il tema della democratizzazione della cultura, come si modifica il suo ruolo di conseguenza al rapido mutare della composizione etnografica della società, quali sono le sfide consequenziali che le istituzioni e le politiche culturali si trovano ad affrontare.

PROGRAMMA

15.00: Saluti di Claudio Zambianchi, Docente di Storia dell’arte contemporanea, Sapienza Università di Roma, direttore del MLAC
INTRODUZIONE
15.20 – 15.40: Introduzione a Fluid Journey, al programma del Symposium, Presentazione dei relatori. Silvia Litardi (20 min)

PRIMA PARTE: DIALOGHI
15.40 – 16.00: Maj Hasager con Elisa Del Prete (ENG 20 min)
16.00 – 16.20: Julian D’Angiolillo con Costanza Meli (ESP/ITA 20 min)
16.20 – 16.40: Andre Masu di Alterazioni Video con Silvia Litardi (ITA 20 min)
16.40 – 17.00: Anna Raimondo con Marco Trulli (ITA 20 min)

17.00 – 17.15: Break
SECONDA PARTE: INTERVENTI
17.20 – 17.40: Jean-Léonard Touadì, Docente di Geografia dello Sviluppo in Africa (ITA 20 min)
17.40 – 18.00: Niels Righolt, DCAI/CKI - Danish Centre for Arts & Interculture – Director (ENG 20 min)

18.00 – 18.30: Discussione aperta tra i relatori e il pubblico.

*******

Comitato Scientifico del Symposium: Silvia Litardi (Storica dell’Arte e Curatrice) e Costanza Meli (Storica dell’Arte).

Il Symposium si svolge all’interno degli spazi espositivi del MLAC che ospitano attualmente la mostra “OGGETTI MIGRANTI. Dalla Traccia alla voce”, a cura di Barbara D’Ambrosio e Costanza Meli, con la collaborazione di AMM - Archivio delle memorie migranti.