Flesh Mind and Spirit

Milano - 13/01/2016 : 07/02/2016

“Flesh, Mind and Spirit” è una selezione di 15 film realizzata dal regista, vincitore di tre premi Oscar, Alejandro González Iñárritu (Città del Messico, 1963) in collaborazione con Elvis Mitchell, critico cinematografico e curatore al LACMA di Los Angeles.

Informazioni

  • Luogo: FONDAZIONE PRADA
  • Indirizzo: Largo Isarco 2 20139 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 13/01/2016 - al 07/02/2016
  • Vernissage: 13/01/2016 no
  • Autori: Alejandro González Iñárritu
  • Generi: cinema
  • Orari: tutti i giorni, tranne il martedì.
  • Biglietti: ingresso libero previa prenotazione
  • Telefono: +39 0256662613

Comunicato stampa

“Flesh, Mind and Spirit” è una selezione di 15 film realizzata dal regista, vincitore di tre premi Oscar, Alejandro González Iñárritu (Città del Messico, 1963) in collaborazione con Elvis Mitchell, critico cinematografico e curatore al LACMA di Los Angeles.

Proposta per la prima volta nel 2009 al Prada Transformer realizzato da OMA a Seoul, la rassegna rappresenta un’occasione unica per rivivere le pulsioni, le suggestioni e le passioni che hanno animato il regista nella scoperta e nella visione di queste pellicole

Come spiega Iñárritu, “nonostante la natura estremamente eclettica di questa selezione, si può trovare un elemento in comune: le esperienze ricche di emozioni che i diversi film riescono a suscitare. Tutti hanno provocato in me appetiti che non avrei mai immaginato di avere”.

I lungometraggi sono divisi in tre categorie contraddistinte da altrettante parole chiave: “Flesh” che include I pugni in tasca (1965), Aguirre, furore di Dio (1972), Le stagioni (1975), Killer of Sheep (1977), Padre Padrone (1977), Yol (1982) e Il buono, il matto, il cattivo (2008); “Mind” che comprende L’anno scorso a Marienbad (1961), Soy Cuba (1964), La Ciénaga (2001) e You, the Living (2007), e “Spirit” che riunisce i film Ordet – La parola (1955), Madre e figlio (1997) e Silent Light (2007).
Come sottolinea Elvis Mitchell a proposito delle pellicole, “in gran parte affrontano il tema della famiglia in crisi. La forza dei legami familiari è un elemento chiave per interpretare il modo in cui Iñárritu lavora, pensa e sente come regista e persona”. Il 13 gennaio 2016 si terrà la proiezione al pubblico del film di Pál Fejös Primo amore – Lonesome (1928), con accompagnamento musicale dal vivo, a cura di Andrea Griminelli e Irene Veneziano.

Da mercoledì 13 a lunedì 18 gennaio Elvis Mitchell introdurrà i film della rassegna.

Rassegna realizzata in collaborazione con: Bac Films Distribution: Louise Ronzet; British Film Institute: Fleur Buckley, Rod Rhule; Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale: Emiliano Morreale, Gabriele Antinolfi, Laura Argento; Cineteca di Bologna: Gian Luca Farinelli, Rossana Mordini; Coproduction Office, Olimpia Pont Cháfer, Julie Massera; DFK Films: Donat Keusch; George Eastman House, Paolo Cherchi Usai, Daniel Bish; Fandango: Giovanni Guardi, Mauro Rotondi; Kavac Film: Simone Gattoni; Institute of Contemporary Arts: Nico Marzano, Will Guy; Lita Stantic Producciones: Patricia Barbieri; Milestone: Dennis Doros, Amy Heller; Mosfilm: Karen Shakhnazarov; Palladium: Lars Bredo Rahbek; Ripley’s Film: Angelo Draicchio; Elisabetta Camillo; RTI (Mediaset Group): Rosaria Ventura; Tamasa: Antoine Ferrasson; Tucker Film: Sabrina Baracetti, Samantha Faccio; Zivago Media: Rino Sciarretta

Le proiezioni gratuite, su prenotazione, si terranno al Cinema della Fondazione dal 13 gennaio al 1 febbraio 2016, tutti i giorni, tranne il martedì.

LA RASSEGNA CINEMATOGRAFICA “FLESH, MIND AND SPIRIT”, A CURA DI ALEJANDRO GONZÁLEZ IÑÁRRITU, È PROLUNGATA CON LA PROIEZIONE SPECIALE DI “C’ERA UNA VOLTA IL WEST” DI SERGIO LEONE

Milano, 2 febbraio 2016 – Fondazione Prada annuncia che “Flesh, Mind and Spirit”, la rassegna cinematografica a cura del regista, vincitore di tre premi Oscar, Alejandro González Iñárritu in collaborazione con Elvis Mitchell, critico cinematografico e curatore al LACMA di Los Angeles, sarà prolungata nel weekend del 6 e 7 febbraio 2016 con la presentazione del film “C’era una volta il West” (1968) diretto da Sergio Leone.

La pellicola sarà proiettata al Cinema della Fondazione Prada sabato 6 febbraio (alle ore 16.30 e alle 20.30) e domenica 7 febbraio (alle ore 15.30 e alle 20). La proiezione delle 20.30 di sabato e quella delle 15.30 di domenica saranno accompagnate da un incontro con lo sceneggiatore del film Sergio Donati. Le proiezioni sono gratuite, previa prenotazione.

A proposito di questo film Sergio Leone ha affermato: “Volevo fare una danza funebre plasmandola con i miti ordinari del western tradizionale: il vendicatore, il bandito romantico, il ricco proprietario, l’uomo d’affari criminale, la prostituta. A partire da questi cinque simboli, volevo mostrare la nascita di una nazione.”

“Come aggiunta alla rassegna ci sembrava importante che ci fosse anche ‘C’era una volta il West’ - ha precisato Elvis Mitchell. Penso sia uno dei film più belli mai realizzati e riguarda tutti e tre gli elementi della rassegna: la carne, la mente e lo spirito. Leone ha potuto lavorare con gli attori che voleva e il risultato è un cast straordinario. Quello che Iñárritu evidenzia come un tratto comune dei film della rassegna è qui molto evidente: Leone, come gli altri registi scelti, ha un occhio fantastico per i volti. Ogni viso del film è indimenticabile, ha un fortissimo impatto. Anche queste scelte contribuiscono a una rappresentazione molto precisa del western”.

La proiezione è organizzata in collaborazione con Cineteca di Bologna e Leone Film Group. Il film è presentato nella versione in 35 mm, restaurata da Film Foundation e Fondazione Cinema per Roma, in collaborazione con Leone Film Group e Paramount Pictures.