Flavio Paolucci – A confronto. Opere di ieri e di oggi

Lugano - 28/04/2021 : 20/06/2021

La personale dedicata al maestro svizzero apre la stagione espositiva 2021 della sede luganese omaggiandoil Ticino con uno dei suoi maggiori artisti ripercorrendone l’itinerario artistico dagli anni ’80 ad oggi.

Informazioni

  • Luogo: KROMYA ART GALLERY
  • Indirizzo: Viale Stefano Franscini 11 | 6900 - Lugano
  • Quando: dal 28/04/2021 - al 20/06/2021
  • Vernissage: 28/04/2021 ore 12
  • Autori: Flavio Paolucci
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Mercoledì 28 aprile, dalle ore 12.00 alle ore 20.00, Kromya Art Gallery Lugano inaugura la mostra “FLAVIO PAOLUCCI. A confronto. Opere di ieri e di oggi”.

La personale dedicata al maestro svizzero apre la stagione espositiva 2021 della sede luganese omaggiandoil Ticino con uno dei suoi maggiori artisti ripercorrendone l’itinerario artistico dagli anni ’80 ad oggi.

Da sempre la natura è stata fonte d’ispirazione per l’arte

Fin dalle prime pitture rupestri il binomio arte e natura accompagna l’uomo, così come nell’arte contemporanea dove gli artisti hanno saputo cogliere le potenzialità artistiche racchiuse in un tronco secco, in un sasso, in una conchiglia, etc.

Durante tutto il suo cammino, lungo oltre sessant’anni, Flavio Paolucci ha posto la sua attenzione sul mondo vegetale del quale ha fatto la sua fonte d’ispirazione, le sue opere nasconoinfattidal contatto diretto con la natura, in una ricerca, un’indagine sulla relazione con l’uomo.
Ciò che succede in natura vienetrasformato, plasmato e quasi fermato nell’opera dell’artista grazie anche all’utilizzo di materiali primordiali - quali rami, sassi e foglie - elementi che da sempre caratterizzano il suo linguaggio.

Il risultato sono composizioni caratterizzate da un equilibro precario accennanti tematiche come la nascita, la morte, la vita, l’amore e la caducità. Nel corso del tempo queste costruzioni si sono arricchite di elementi simbolici e nuovi materiali come il marmo, il vetro e il bronzo.
In mostra saranno esposte una ventina di opere, tra sculture e pittura, che dialogheranno tra loro all’interno delle stanze della galleria.