Finanza e cultura

Torino - 04/11/2011 : 04/11/2011

Tema del convegno, che s’inserisce nell’ambito della Sezione DNA Beni Mobili ed Immobili, Riqualificazione, tutela e gestione del Patrimonio, sarà la discussione dei risultati del rapporto di ricerca che l’Istituto ha svolto in partnership con con il Centro Interdisciplinare Turismo Territorio Ambiente (CITTA) dell’Università La Sapienza di Roma, che stabilisce la composizione della domanda di finanza tra gli operatori culturali, sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo.

Informazioni

  • Luogo: LINGOTTO FIERE
  • Indirizzo: Via Nizza 280 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 04/11/2011 - al 04/11/2011
  • Vernissage: 04/11/2011 ore 10
  • Generi: incontro – conferenza

Comunicato stampa

FINANZA E CULTURA: INDAGINE SUL FABBISOGNO E L'ACCESSO AL CREDITO DEGLI OPERATORI CULTURALI

Workshop organizzato dall'Istituto per il Credito Sportivo in collaborazione con il CITTA – Centro Interdisciplinare Turismo Territorio e Ambiente de La Sapienza Università di Roma
Si terrà venerdì 4 novembre alle ore 10, presso il Lingotto Fiere di Torino all’interno di DNA Italia, il Salone dedicato alle tecniche (tecnologie e metodologie) per la conoscenza, conservazione, fruizione e gestione del Patrimonio Culturale, un workshop organizzato dall’Istituto pe r il Credito Sportivo dal titolo Finanza e cultura: Indagine sul fabbisogno e l'acceso al credito degli operatori culturali


Tema del convegno, che s’inserisce nell’ambito della Sezione DNA Beni Mobili ed Immobili, Riqualificazione, tutela e gestione del Patrimonio, sarà la discussione dei risultati del rapporto di ricerca che l’Istituto ha svolto in partnership con con il Centro Interdisciplinare Turismo Territorio Ambiente (CITTA) dell’Università La Sapienza di Roma, che stabilisce la composizione della domanda di finanza tra gli operatori culturali, sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo.
L’Obiettivo della ricerca è stato quello di condurre un'indagine di scenario che descrivesse la domanda potenziale di finanza, che fornisse dati sia a livello qualitativo (tipologie di beneficiari, criteri di ammissibilità, chiavi interpretative dei business plan e della solvibilità del beneficiario etc.) che quantitativo (numerosità dell'universo di riferimento, caratteristiche, distribuzione sul territorio, fisionomia e generi di appartenenza, stato giuridico, etc.).


Ufficio Stampa
06324981