Filosofarti 2016

Gallarate - 20/02/2016 : 09/03/2016

Il festival che coniuga la riflessione filosofica con le arti figurative, il teatro, il cinema, la musica, la scrittura e molto altro ancora, coinvolgerà Gallarate, Busto Arsizio e, per la prima volta, Cardano al Campo e Legnano.

Informazioni

Comunicato stampa

FILOSOFARTI anno XII
Il festival che coniuga la riflessione filosofica con le arti figurative, il teatro, il cinema, la musica, la scrittura e molto altro ancora è ai nastri di partenza.
L’edizione di quest’anno presenta un’importante novità. Oltre alle consolidate sedi di Gallarate e Busto Arsizio, Filosofarti amplia la propria proposta, per la prima volta, anche a Cardano al Campo e Legnano.

Il tema di Filosofarti 2016, in programma dal 20 febbraio al 9 marzo 2016, è Oltre le mura. Equità e giustizia


Questo binomio, a causa della crisi economica e sociale su scala globale, è di grande stimolo, soprattutto nell’anno del Giubileo della Misericordia e in un momento in cui i termini di ‘equità’ e ‘giustizia’ sono molto presenti nel dibattito pubblico, spesso in connessione con le problematiche relative alla sicurezza, al benessere, alla politica della differenza, al multiculturalismo, al riconoscimento dell’alterità per costruire una comunità aperta e solidale. Una tematica quanto mai necessaria e coerente con l'onorificenza al merito ottenuta dalla Presidenza della Repubblica per l'impegno sociale e culturale che Filosofarti rappresenta per il territorio.

Filosofarti è ideato e curato da Cristina Boracchi nel duplice ruolo di progettista per il Teatro delle Arti di Gallarate e presidente del CPL Centro Promozione della Legalità della Provincia di Varese - in collaborazione con Regione Lombardia e Ufficio Scolastico Regionale - i sinergia con il Comune di Gallarate - Assessorato alla Cultura, con il patrocinio della Provincia di Varese, della Città di Busto Arsizio, del comune di Cardano al Campo. L’iniziativa, che da alcuni anni gode ormai di una riconoscibilità da parte di un pubblico cresciuto anche qualitativamente, vede gli enti organizzatori avvalersi storicamente di patrocini illustri e, non da ultimo, la Società Filosofica Italiana - sezione Varesina - che ha assunto il progetto nell’ambito delle manifestazioni nazionali della Società stessa. Vanno inoltre ricordati: la Fondazione Cariplo, la Fondazione del Varesotto, la Camera penale di Busto Arsizio, il Ministero della Giustizia, oltre al BAFF di Busto Arsizio e all’AFI per il Festival di Fotografia europea.

Filosofarti è una manifestazione che arricchisce il programma di OFFICINA CONTEMPORANEA [OC] - Sistema Culturale Urbano, il progetto sostenuto da Fondazione Cariplo ed elaborato da undici istituzioni attive nella città di Gallarate nei diversi ambiti che contraddistinguono la cultura contemporanea.

Una delle caratteristiche di Filosofarti è quella di mettere in relazione specificità di pubblico e modelli culturali diversi tra loro operando attraverso canali comunicativi differenti ma tutti in grado di costituire una fitta rete partecipata di immaginari e idealità. Tutte le esperienze di cui il festival si fa portavoce, dal teatro al cinema, dalla musica alla danza, dalla scrittura alle arti figurative e oltre sono infatti proposti proprio come veicolo di riflessione, di pensiero e di comunicazione aperta e rispettosa delle diversità ideologiche.

La sfida del Filosofarti risiede nel permettere a un pubblico allargato, dal bambino all’adulto, dall’esperto al semplice curioso, di confrontarsi con la riflessione filosofica, attraverso modalità interattive e innovative senza snaturare la complessità della teoresi.

Tra le numerose iniziative della dodicesima edizione di Filosofarti, spicca quella dedicata ai Testimoni della contemporaneità al Teatro delle Arti di Gallarate che si apre sabato 20 febbraio, alle ore 17.30, con la lezione magistrale di Moni Ovadia dal titolo Equità e giustizia; quindi, sabato 27 febbraio, ore 17.30, il dialogo tra Gherardo Colombo e Carlo Sini, Punire è necessario?, la lezione di Umberto Curi, Giustizia retributiva (lunedì 29 febbraio, ore 21.00), la lezione-dibattito di Salvatore Natoli e Lidia Maggi, Le ragioni della misericordia (martedì 1 marzo, ore 21.00) e le due lezioni magistrali, rispettivamente, di Umberto Galimberti, Feticismo del mercato (venerdì 4 marzo, ore 21.00) e di Gianrico Carofiglio, La regola dell’equilibrio (sabato 5 marzo, ore 17.30).

Gallarate (VA), 11 febbraio 2016