Festival La Luna e i Calanchi

Aliano - 29/08/2013 : 31/08/2013

La luna e i calanchi è un festival che vuole raccogliere intorno a un paese e un luogo preciso il meglio delle tensioni civili e artistiche che si stanno sprigionando nel mediterraneo interiore, con particolare attenzione ovviamente a quello che accade in Lucania e nelle regioni vicine. Il paese raccontato da Carlo Levi come simbolo di un sud che costruisce nuove storie legate a un nuovo rapporto coi paesi e il paesaggio.

Informazioni

Comunicato stampa




“La Lucania comincia ad aprile
e finisce a ottobre.
Non è una regione
è un riassunto del sistema solare:
c’è la luna ad Aliano nei calanchi
saturno sotto il Vulture
marte a Pietrapertosa
giove sul Pollino.” Franco Arminio
La luna e i calanchi è un festival che vuole raccogliere intorno a un paese e un luogo preciso il meglio delle tensioni civili e artistiche che si stanno sprigionando nel mediterraneo interiore, con particolare attenzione ovviamente a quello che accade in Lucania e nelle regioni vicine

Il paese raccontato da Carlo Levi come simbolo di un sud che costruisce nuove storie legate a un nuovo rapporto coi paesi e il paesaggio. Il festival è una sorta di adozione collettiva di un paese e di un paesaggio nello spirito della paesologia. Una prima azione si chiamerà ‘Sette giorni ad Aliano’. Sei artisti di fama e sei giovani artisti saranno ospitati per una settimana secondo uno schema che prevede un’ospite al mese. Fotografi, scrittori, pittori, registi, musicisti verranno a lavorare ad Aliano e lasceranno la traccia del loro passaggio nel paese.
La seconda azione si svolgerà in due momenti diversi dell’anno e prevede interventi artistici, musicali, letterari, cinematografici, teatrali, uniti a interventi di carattere materiale sul paese e sul paesaggio.
La luna e i calanchi non è un festival in cui delle persone vengono a esibire la loro arte, nella logica del consumo culturale fine a se stesso. Ad Aliano si viene per costruire una nuova comunità intellettuale che parli non solo alla Lucania e al Sud, ma all’Italia intera e all’Europa, una comunità che intreccia varie arti tra di loro e poi le intreccia al paesaggio e a chi lo abita. E’ il tentativo di coniugare arte e ambiente in un connubio non asservito alle logiche del puro consumo culturale. L’idea è che le persone del paese e gli artisti invitati e i visitatori del festival costituiscano una comunità provvisoria capace di infondere fiducia nella vita dei piccoli paesi.


LA LUNA E I CALANCHI
un anno di azioni paesologiche ad Aliano
ideazione e direzione artistica franco arminio


Programma

Giovedì 29 agosto

Ore 13.00: Cerimonia dei sensi

Ore 15.00: Auditorium dei calanchi
Aspettando la Luna e i calanchi
Un video di Francesca Catarci

Ore 15,30: Auditorium dei Calanchi
I bambini e i calanchi
a cura di Maria Delorenzo

Ore 16.00: calanchi
Movimenti, Canti, suoni, letture e narrazioni nel paesaggio inoperoso
Valerio Apice, Samanta Balzani, Egidia Bruno, Joe Capalbo, Lucia Citterio, Pietro Colaiacovo, Nicola D’Imperio, Claudia Fofi, Teresa Lardino, Cristiana Liguori, Luigi Marra, Antonio Petrocelli, Gloria Pomardi, Caterina Pontrandolfo, Pino Quartullo, Mariolina Venezia e altri


Ore 19.00: Cortile Palazzo Colonna
Io sono uno degli altri
omaggio a Rocco Scotellaro (Altroteatro)
Lettura per Rocco
Joe Capalbo

Ora 20.00 Cerimonia dei sensi

Ore 21.00: Piazzetta Panevino
Duo lucano
Caterina Pontrandolfo & Graziano Accinni

Ore 22.00: Piazzetta Panevino
da solo o in buona compagnia
Antonio Infantino

Ore 23.00: Piazzetta Panevino
La lingua dei poeti meridiani
Gaetano Calabrese, Daniel Cundari, Biagio Guerrera, Silvana Kuhtz, Peppe Lanzetta, Vincenzo Mastropirro, Raffaele Niro, Salvatore Ritrovato, Pasquale Vitagliano e altri

ore 2.00: Auditorium dei calanchi
Visioni notturne
Rocco Brancati, Paolo De Falco, Luigi Di Gianni, Antonello Faretta, Camillo Mastrocinque, Antonello Matarazzo, Paolo Muran, Gianfranco Pannone, Chiara Idrusa Scrimieri, Franco Taviani, Nicola Ragone




Venerdì 30 agosto
dalle ore 10.00 alle ore 20.00: Auditorium dei calanchi
Parlamenti sull’Italia interna
Intervengono, tra gli altri, Pino Aprile, Silvana Arbia, Franco Arminio, Fabrizio Barca, Piero Bevilacqua, Rocco Brancati, Joe Capalbo, Antonello Caporale, Franco Cassano, Luisa Cavaliere, Domenico Cersosimo, Vito De Filippo, Riccardo De Gennaro, Luigi De Lorenzo, Francesco Erbani, Micaela Fanelli, Doriana Laraia, Roberto Leoni, Paride Leporace, Maria Liguori, Laura Marchetti, Angelo Mastrandrea, Mauro Minervino, Raffaele Nigro, Mimmo Parrella, Giampiero Perri, Francesco Pesce, Ulderico Pesce, Marta Ragozzino, Cristiano Re, Isaia Sales, Vincenzo Santoro, Mario Salzarulo, Vito Teti

Ore 21.30: Cortile Palazzo Colonna
Cartoline dai morti
di Franco Arminio, spedite da Rocco Papaleo

Ore 22.30: Piazza San Luigi Gonzaga
Canzoniere dell’ebbrezza:
Daniele Sepe e il suo gruppo

Ore 24.00: Piazzetta Panevino
La lingua dei poeti lucani
Dora Albanese, Domenico Brancale, Antonio Bruno, Antonio De Rosa, Andrea Di Consoli, Elena Di Napoli, Donato Aurelio Giordano, Alfonso Guida, Donato Imprenda, Roberto Linzalone, Antonello Morea, Raffaele Nigro, Eliana Petrizzi, Gilda Policastro, Daniela Riviello, Lidia Riviello e altri

Ore 23.30: Auditorium dei calanchi
Visioni notturne:
Rocco Brancati, Francesca Catarci, Paolo De Falco, Luigi di Gianni, Antonello Faretta, Camillo Mastrocinque, Antonello Matarazzo, Paolo Muran, Gianfranco Pannone, Chiara Idrusa Scrimieri, Franco Taviani, Nicola Ragone

Ore 5.00: Piazzetta Panevino
Musiche albeggianti
Nazim Comunale

Ore 5.30, davanti alla tomba di Carlo Levi
Quaderno di legno
Andrea Di Consoli

Ore 6.00: Piazzetta Panevino
Canti delle sei del mattino:
Samanta Balzani, Claudia Fofi, Silvia La Ferrara, Roberta Langone, Marzouk Mejri, Caterina Pontrandolfo



Sabato 31 agosto

Ore 10.00: in giro per il paese
Esercizi di paesologia

Ore 13.00 Cerimonia dei sensi

Ore 15.00: Auditorium dei calanchi
Laboratori illustrati
gli artisti invitati raccontano il loro lavoro

Ore 18.00 Cortile Palazzo Colonna
Il barbiere di anime:
presentazione del libro di Anton Giulio Scardaccione

0re 19.00: Cortile Palazzo Colonna
Jennu brigannu, teatro della ginestra

Ore 20.00 Cerimonia dei sensi

Ore 21.30: Auditorium dei Calanchi
In punta di coltello, poesie e canzoni d’amore
Con
Franco Arminio, Alessandro D’Alessandro, Rocco De Rosa, Canio Loguercio,
Gloria Pomardi

0re 23.30: Auditorium dei calanchi
Omaggio a Matteo Salvatore
Video prodotto da FestambienteSud
Livio e Manfredi Arminio

Ore 24.00: Piazzetta panevino
Musiche facoltative, canti notturni, deliri e parlamenti finali
Biagio Accardi, Alessandro D’Alessandro, Vittorio Nicoletti Altimari, Vittorino Curci, Carmine Ioanna, Mandatari, Marzouk Mejri, Pasquale Innarella, Musici lucani di Sergio Santalucia, SuonidiLuna e tanti altri


Ore 5,00: Auditorium dei calanchi
Visioni notturne:
I Basilischi di Lina Wertmuller a cinquant’anni dall’uscita


**


LABORATORI
Arte ambientale a cura di Pietrantonio Arminio
Poesia in azione a cura di Silvana Kuhtz
Corpo paesaggio a cura di Lucia Citterio
Maschere provvisorie a cura di Deni Bianco
Calancart a cura di Arturoom

AZIONI VISIONARIE
Roberto Campoli, Paola Livia Di Chiara, Salvatore Di Vilio, Federico Iadarola, Marco Petroni, Michela Pozzi, Maria Grazia Tata

RIPRESE VIDEO
Paolo Muran

GRAFICA
Franco Lancio
WEB
Davide Ardito

COORDINAMENTO ORGANIZZATIVO
Antonio Colaiacovo, Luigi Scelzi e Ilenia Fulco

Saranno presenti anche
Gianluca Mulone, Patrizia Flecchia, Barbara Lottero, Benedetta Ricci, Roberta Sama, Mario Lusi, Grazia Coppola, Fabrizio Carucci, Nicola Baccellieri, Massimiliano Guerrieri, Marcella Zeppa, Andrea Semplici, Valentina Russo, Francesca Di Ciaula, Domenico Porfido, Marco Montanaro, Federico Pommier, Nicola Di Croce, Massimo Ammendola, Marianna Borriello, Diana Senese, Irene Balducci, Barbara Crusco, Mauro Orlando, Fabio Nigro, Paolo Bruschi, Antonella Screti, Alessandra Battaglia, Francesco Ventura, Rocco Calandriello, Filomena Sessa, Mauro De Cillis, Luigi Cazzato, Vassilis Nikolapoulos, Imma Tessitore, Mario Fellet, Riccardo Benetti, Susanna Piccin,Enzo Gioffrè, Mario Vallone, Mariangela Contursi, Brunella Cappiello, Laura Angelino, Ilde Catapane, Francesco Forlani, Carlotta Napolitano e Rossella Della Corte, Palma Bianca, Antonella Sassone, Giovanni Simiele, Ettore Botte, Gianluca Coviello