Festival Equinox XIV

Antella - 20/09/2014 : 21/09/2014

Festival di arte e scienza nella ex-chiesa di San Bernardo / Antella. Per tutte le età.

Informazioni

  • Luogo: SBA+C
  • Indirizzo: Via della Rimaggina 5 50012 - Antella - Toscana
  • Quando: dal 20/09/2014 - al 21/09/2014
  • Vernissage: 20/09/2014 ore 17.30
  • Generi: serata – evento

Comunicato stampa


Festival di arte e scienza nella ex-chiesa di San Bernardo / Antella
Per tutte le età

SBA+C / San Bernardo Agri+Cultura
in collaborazione con Osservatorio Astrofisico di Arcetri

Direzione artistica: Andreas Fröba / Organizzazione: Bianca Papafava



Nella chiesa di San Bernardo venivano benedetti il bestiame e il raccolto. L’intento del festival Equinox è di celebrare in un ambiente a misura di famiglia l’equinozio d’autunno attraverso un rituale contemporaneo fra terra e cielo


La chiesa si trasforma in un'enorme camera oscura e seguendo il transito del disco solare ospita un'istallazione audiovisiva, un concerto, un planetario itinerante, incontri, proiezioni, laboratori per bambini e i loro genitori.
Sabato 20 settembre - Luce vs. oscurità

Installazione audiovisiva
Dalle 15:00 al tramonto: osservazione del transito del sole



Allestimento Eliometro - Götz Rogge / DE
Ambiente acustico - Stephan Mathieu / DE
+
ore 17:30
Stephan Mathieu + Caro Mikalef / AR
Untitled piece for Phonoharp and Radio
+
ore 20:00
Audrey Chen / USA
Voce, violoncello, elettronica analogica
Götz Rogge
Live Video
+
Dalle 15:00 al tramonto
Laboratori per bambini

Caro Mikalef è curatrice di Cabina, studio di design a Buenos Aires, fondato insieme a Coni Luna nel 2001. Le opere di Cabina sono state presentate in numerose pubblicazioni internazionali. La loro creazione audiovisiva Buenos Aires Rorschach e Design Detox sono state presentate nel 2011 al Festival internazionale di design DMY a Berlino nel 2011 e 2012. La passione di Mikalef per un mix di poesia, letteratura e design trova la sua espressione nel suo weblog foam of the days. Come performer di musica si specializza nel suonare la zither con archetti elettronici e il virginale.

Stephan Mathieu è compositore autodidatta e performer della propria musica, lavora nel campo dell'elettroacustica e del digitale astratto. Le sue sonorità si basano in gran parte su strumenti antichi, ambienti sonori e supporti di media obsoleti, che registra e trasforma con mezzi di microfonaggio sperimentale, tecniche di rimontaggio ed elaborazione digitale attraverso l'analisi spettrale. Le sue opere sono state paragonate con i paesaggi dipinti da Caspar David Friedrich. Oltre al lavoro come solista collabora attualmente con Fennesz, Robert Hampson/MAIN, Hans-Joachim Roedelius e David Sylvian in progetti live e di registrazione.



Audrey Chen - Attraverso violoncello, voce ed elettronica analogica, il lavoro di Audrey Chen indaga profondamente una propria versione di narrazione ed un racconto non lineare. Gran parte della sua musica è improvvisata e il suo approccio è estremamente personale e viscerale. Suonando Audrey esplora la combinazione e la sovrapposizione di sintetizzatori analogici fatti in casa, preparazioni, tecniche tradizionali e allargate sia con la voce, sia attraverso il violoncello. Si adopera per unire questi elementi in un linguaggio estatico e personale che fa emergere il canto, il rumore e la melodia; irascibile, acro, dolce, completamente snocciolato e potenzialmente bellissimo…

Götz Rogge, nato a Berlino si è formato a New York presso case di produzione cinematografica come Maysles Brothers, Michael Blackwood e Columbia Artists. I temi dei documentari per i quali ha collaborato sono legati all'arte contemporanea, alla danza, all'architettura e alla musica. Dopo la caduta del muro torna a Berlino e realizza performances, istallazioni audiovisive e proiezioni in contesto teatrale con artisti come il danzatore butoh Kim Itoh, musicisti come Keiji Haino e Sainko Namtchilak, Ignaz Schick, Olaf Rupp e con gruppi di teatro come Survival Research Laboratories e Generik Vapeur. Dal 2000 sviluppa continuamente il live-cinema nel contesto della musica e della danza. Cura proiezioni per Sun Ra Arkestra, Alan Silva, Egberto Gismonti, Henry Grimes, Stellari String Quartet. Oltre all'uso digitale dell'immagine indaga sulle possibilità della camera oscura trasformando oggetti come scatole di biscotti, mobilhome, tende e case in una macchina fotografica per ottenere un live-print, esemplare fotografico unico.
Domenica 21 settembre - Festa fra terra e cielo



ore 10:30 – 13:00

Il nostro pane quotidiano - Incontro a cura di Adriano Zago / agronomo, enologo specializzato in agricoltura biodinamica + Documentario di Nikolaus Geyrhalter “Il nostro pane quotidiano” / Austria 2005
“Coltivare e nutrirsi in relazione con la terra e l'universo: un confronto tra la produzione agricola biodinamica e l'industria alimentare”
parallelamente Laboratori per bambini

dalle ore 13:00
Pic nic + mercatino di produttori biologici e biodinamici
+
Percussioni dal mondo a cura di Paolo Casu

ore 15:00 – 18:00

Il cielo a portata di mano / I segreti delle costellazioni e del cielo dell'equinozio
Planetario itinerante Starlab a cura di Lara Albanese, astrofisica - Ass. Googol

ore 18:00 – 19:30

Osservazioni del tramonto all'equinozio
con lo gnomone della ex-chiesa di San Bernardo e considerazioni sull'uso delle chiese come orologi astronomici
A cura di Sperello di Serego Alighieri, Osservatorio Astrofisico di Arcetri
Contributo libero / Prenotazione obbligatoria