Festival del Paesaggio Anacapri 2018

Anacapri - 27/07/2018 : 20/10/2018

La terza edizione del Festival del Paesaggio, a cura di Arianna Rosica e Gianluca Riccio e in programma nel 2018 ad Anacapri, amplia la propria offerta grazie a una nuova serie di mostre e appuntamenti declinati sul tema del paesaggio osservato e analizzato da inediti punti di vista.

Informazioni

Comunicato stampa


La terza edizione del Festival del Paesaggio di Anacapri, a cura di Arianna Rosica e Gianluca Riccio, dal 27 luglio al 20 ottobre 2018 propone nuove riflessioni sul tema del paesaggio osservato e analizzato da inediti punti di vista attraverso le mostre Renato Mambor / Anacapri e Postcards, oltre a un progetto speciale appositamente realizzato da Alessandro Mendini per il Museo della Casa Rossa di Anacapri



Renato Mambor / Anacapri è una monografica dedicata a uno dei massimi esponenti della ricerca artistica degli anni Sessanta e Settanta che al paesaggio italiano, ai suoi simboli e alle sue trasformazioni, ha dedicato una consistente parte della propria ricerca. Renato Mambor (1936-2014) è uno degli artisti italiani più rappresentativi a livello internazionale, in particolare di quella generazione conosciuta come Pop Art italiana.
In mostra una selezione di opere che dagli anni Sessanta arrivano sino ai Duemila, che evidenziano la centralità del paesaggio nella pittura di Mambor dagli esordi sino ai lavori degli ultimi anni. Un paesaggio, quello delle opere di Mambor, in cui si risente l’eco della tradizione metafisica e dechirichiana attraverso l’accostamento di elementi figurativi tra loro estranei ricondotti dall’artista in una cornice di unitarietà compositiva. Sin dai primi anni Sessanta, infatti, l’opera di Mambor si è caratterizzata per una costante attenzione verso il rapporto tra elementi naturali e artificiali, tra storia e natura, all’interno di una tensione poetica costantemente tesa a inquadrare il ruolo dell’uomo nell’ambito della nascente società dei consumi.

Postcards è una collettiva che raccoglie artisti di diverse generazioni – fra cui i più storici Fabio Mauri e Renato Mambor e quelli mid-career come Liliana Moro, Flavio Favelli, Paul Thorel – intorno al tema della cartolina, punto di partenza per rintracciare uno sguardo inedito sul paesaggio contemporaneo, sulla sua rappresentazione e sull’urgenza di ristabilire prima ancora che un rapporto diretto con la realtà che ci circonda, un nuovo rapporto con la sua immagine. Tutte le opere esposte offrono un insieme inedito di visioni dalle forme mutevoli e dalle dimensioni variabili. Inedito in parte perché si tratta di opere appositamente realizzate per l’occasione e in parte perché frutto di una scoperta, di una riscoperta o di un incontro che il viaggio caprese, reale o virtuale, ha reso possibile.

La mostra sarà inoltre arricchita da un progetto speciale appositamente realizzato da Alessandro Mendini, che torna ad Anacapri dopo la mostra-omaggio in dialogo con Fortunato Depero del 2017.
La poetica dell’architetto, artista e designer di origine milanese – incentrata sul tema del decoro e delle sue valenze semantiche e simboliche – incontra l’antica tradizione della lavorazione della maiolica nella progettazione e decorazione di una parete negli spazi del Museo della Casa Rossa di Anacapri, sede della mostra. L’opera di Mendini, ispirata al famoso pavimento in maioliche della Chiesa di San Michele di Anacapri, rappresenta un contributo importante per l’isola di Capri: un’ulteriore apertura ai linguaggi del contemporaneo nel solco di una antica tradizione all’interno di una più ampia riflessione sulle modalità di riqualificazione e valorizzazione di spazi e architetture preesistenti sul territorio.
L’opera, realizzata in collaborazione con Ceramica Francesco De Maio, è destinata a entrare a far parte della collezione permanente del nuovo Museo dell’isola di Capri.

Elenco completo degli artisti in mostra:

Stefano Arienti
Flavio Favelli
Goldschmied&Chiari
Paolo Gonzato
Renato Leotta
Renato Mambor
Alessandra Mancini
Fabio Mauri
Alessandro Mendini
Liliana Moro
Nucleo
Adrian Paci
Marta Pierobon
Carolina Sandretto
Elisa Sighicelli
Francesco Simeti
Sissi
Spazienne
Paul Thorel
Marcella Vanzo
Mauro Vignando



Per tutta la durata del Festival del Paesaggio, Pre-Delay, web radio ideata dal sound designer Igor Muroni si trasferirà a Capri e sarà la radio ufficiale della manifestazione (www.pre-delay.com).

In occasione dell’inaugurazione sarà presentato il catalogo delle mostre del Festival del Paesaggio 2018 edito da Manfredi Edizioni.

Paesaggio in festival. Ad Anacapri

Edizione numero tre per il festival che evoca la memoria artistica dell’isola di Capri e indaga il sempre attuale tema del paesaggio.