Festival dei Sensi – Terra Terra!!!

Cisternino - 21/08/2015 : 23/08/2015

Alberi, giardini e territorio in primo piano alla settima edizione del Festival dei Sensi, raffinata manifestazione culturale che ogni anno richiama nella valle dei trulli un pubblico di affezionati cultori da tutta Italia.

Informazioni

  • Luogo: CAVA CONTI
  • Indirizzo: Strada Provinciale 5 Fasano - Cisternino - Puglia
  • Quando: dal 21/08/2015 - al 23/08/2015
  • Vernissage: 21/08/2015 ore 19
  • Generi: fotografia, incontro – conferenza, festival
  • Sito web: http://www.festivaldeisensi
  • Patrocini: Promosso da: Associazione Iter Itria in collaborazione con l’Università Aldo Moro di Bari e con il GAL Valle d’Itria.

Comunicato stampa

TERRA, TERRA !!! ALBERI, GIARDINI E TERRITORIO
ALLA SETTIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL DEI SENSI

Tra gli ospiti attesi gli architetti Peter Eisenman e Paolo Pejrone,
lo storico Piero Bevilacqua e l’artista Enzo Cucchi.
Da visitare la straordinaria mostra dedicata agli alberi di Cesare Leonardi.


Alberi, giardini e territorio in primo piano alla settima edizione del Festival dei Sensi, raffinata manifestazione culturale che ogni anno richiama nella valle dei trulli un pubblico di affezionati cultori da tutta Italia

Quest’estate il Festival dedica al Mondo e alla Terra in tutte le sue accezioni un ricco calendario di appuntamenti dal 21 al 23 agosto nelle più belle masserie e dimore storiche della Valle d’Itria: oltre a Cisternino (BR), Locorotondo (BA) e Martina Franca (TA) quest’anno la rassegna, celebre per la scelta di sedi spettacolari e inedite, si spingerà fino a Ostuni (BR).

Inaugurazione il 21 agosto nelle campagne di Cisternino, in una strepitosa quanto sconosciuta cava dismessa, a picco sugli scavi della antichissima città di Egnazia, raccontata da Raffaella Cassano.

Gli alberi saranno protagonisti della suggestiva mostra di disegni e fotografie di Cesare Leonardi, architetto dotato di speciale eclettismo, i cui progetti di architettura, design e fotografia, pubblicati su riviste internazionali, fanno parte delle collezioni del MOMA di New York, del Victoria and Albert Museum di Londra, del Centre Pompidou di Parigi, del Kunstgwerbemuseum di Berlino.
I disegni degli alberi, iniziati nel 1960 come progetto di parco per la tesi di laurea presso la Facoltà di Architettura di Firenze, diverranno nel corso degli anni, e dopo i grandi viaggi in Italia da sud a nord, in America e in Asia, un raro studio iconografico sulla loro architettura. Le riproduzioni in mostra all’Oratorio della Confraternita dell’Addolorata, nel cuore di Martina Franca, permetteranno di percepire come è fatto un albero, essere vivo e sensibile (Ditemi, com’è un albero?).
Degli alberi e di come abbiano plasmato il paesaggio e cambiato la vita di intere comunità parlerà uno dei più importanti storici europei, Piero Bevilacqua, che ha dedicato pagine memorabili alla storia del nostro paesaggio e a quella che ha definito “campagna cosmopolita”.

I temi legati al territorio saranno affrontati da Peter Eisenman, uno dei più importanti architetti del panorama mondiale, e Paolo Pejrone, decano dei giardinieri italiani. Eisenman, leader dello storico gruppo "The New York Five" (con John Hejduk, Michael Graves, Charles Gwathmey e Richard Meier) e docente nelle più prestigiose università, parlerà di Genius loci. Pejrone, che terrà una conferenza intitolata Il mondo in un giardino, visiterà tra l’altro una delle storiche sedi del Festival dei Sensi, il conservatorio botanico Pomona onlus che ospita la più vasta collezione di fichi del Mediterraneo: quasi 500 varietà.

Il nostro rapporto con la terra sarà il tema della libera conversazione tra Enzo Cucchi, tra gli artisti italiani contemporanei più conosciuti al mondo, e l’amico collezionista Carlos D’Ercole (Sfiorare le pareti).