Federico Fellini. Ironico beffardo e centenario

Roma - 20/01/2020 : 28/02/2020

Il 20 gennaio 2020 si celebra il 100° compleanno di Federico Fellini, regista acclamato in tutto il mondo e cinque volte premio Oscar. Proprio il giorno della sua nascita sarà inaugurata la mostra Federico Fellini curata da Simone Casavecchia.

Informazioni

  • Luogo: BIBLIOTECA ANGELICA - GALLERIA ANGELICA
  • Indirizzo: Via Di Sant'agostino 11 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 20/01/2020 - al 28/02/2020
  • Vernissage: 20/01/2020 ore 18
  • Generi: documentaria, fotografia
  • Orari: lunedì/venerdì 9,30 alle 18,30

Comunicato stampa

Il 20 gennaio 2020 si celebra il 100° compleanno di Federico Fellini, regista acclamato in tutto il mondo e cinque volte premio Oscar. Proprio il giorno della sua nascita sarà inaugurata la mostra Federico Fellini curata da Simone Casavecchia, con una selezione di trenta immagini provenienti dalla Foteteca Nazionale (Centro Sperimentale di Cinematografia)

Nel Salone Vanvitelliano della Biblioteca Angelica, inoltre, per tutto il periodo della mostra verrà collocata un’immagine di Fellini alta oltre 4 metri che vuole significare il rapporto fra la tradizione classica della storia della cultura italiana con uno dei maggiori artisti italiani del Novecento che con il primo centenario sfida l’oblio del tempo. Una selezione di immagini per restituire l’uomo Fellini, il suo sguardo e la sua mimica. Un percorso non filmografico, né biografico, ma teso a restituire la persona dell’artista amato e celebrato in tutto il mondo. Verrà esposto anche un inedito di Fellini - proveniente da una collezione privata - che restituisce l’ironia e la vita quotidiana del regista. L’originale cartaceo, proveniente da una collezione privata, è stato denominato dallo stesso Fellini La dieta dell’astronauta. Un divertente gioco fra amici per far dimagrire, a suo modo, artisti e “astronauti”. In occasione della mostra è uscito il volume fotografico Federico Fellini (Edizioni Sabinae) che raccoglie in grande formato le 150 immagini provenienti dalla Fototeca Nazionale (CSC) da cui l’esposizione è tratta. La mostra è sostenuta dalla Direzione Generale per le Biblioteche e gli Istituti Culturali (Mibact) e con il patrocinio dell’Accademia del Cinema Italiano - Premi David di Donatello.