Exporre Sila 2012

Montevarchi - 28/07/2012 : 30/09/2012

Giunta alla sua terza edizione, la collaborazione fra BAM - Bottega Antonio Manta - e il Parco della Sila porterà anche quest' anno una rassegna fotografica di altissimo livello a disposizione di tutti i visitatori, degli amanti della fotografia e della cultura visiva.

Informazioni

  • Luogo: BAM - BOTTEGA ANTONIO MANTA
  • Indirizzo: Via Amm. Burzagli 229, 52025 - Montevarchi - Toscana
  • Quando: dal 28/07/2012 - al 30/09/2012
  • Vernissage: 28/07/2012 ore 18
  • Generi: fotografia, collettiva
  • Orari: 28 Luglio 2012 11 Agosto 2012 08 Settembre 2012

Comunicato stampa

EXPORRE SILA 2012. Itinerari comunicanti.
Giunta alla sua terza edizione, la collaborazione fra BAM - Bottega Antonio Manta - e il Parco della Sila porterà anche quest' anno una rassegna fotografica di altissimo livello a disposizione di tutti i visitatori, degli amanti della fotografia e della cultura visiva.
Punto di contatto fra le opere esposte sarà lʼelevata qualità, non solo artistica, garantita dalla certificazione Epson Digigraphie® su ogni singola stampa esposta.
Lʼintera collettiva sarà presentata attraverso tre inaugurazioni differenti, che avranno luogo nel Centro culturale Cupone del Parco della Sila, precisamente nella suggestiva location dell' Ex Segheria


Il vernissage, il giorno 28 Luglio 2012 alle ore 18.00, avrà luogo in concomitanza con la performance musicale dei Balkanica, allʼinterno della rassegna Peperoncino Jazz Festival.
I successivi due appuntamenti da segnare in agenda saranno lʼ 11 di Agosto e lʼ08 di Settembre.
Il titolo dellʼevento sarà, questʼanno, “Itinerari comunicanti”; sentieri visti sotto una duplice accezione: da una parte turistico-naturalistica, appartenente al Parco che ospita la mostra, dall'altra pienamente artistica, in quanto relativa a ciascun autore della collettiva.
Le opere sono il risultato personale e caratterizzante di ciascun autore, ma restano sempre in sottile contatto, perché appartenenti a un più ampio universo artistico che le accomuna, mettendole in connessione tra loro.
Ogni autore segue un suo iter, che nel momento in cui si traduce in opera, diviene comunicazione artistica.
Exporre Sila diventa il palcoscenico di questi molteplici, ma sempre unici, puri atti comunicanti.


Gianluca Flammia