Evolving Landscapes

Firenze - 21/10/2016 : 31/10/2016

Simultanea Spazi d’Arte, realtà curatoriale ideata e diretta da Roberta Fiorini e Daniela Pronestì, ospita la mostra Evolving landscapes / Projection mapping.

Informazioni

  • Luogo: SIMULTANEA SPAZI D'ARTE
  • Indirizzo: Via San Zanobi, 45 r - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 21/10/2016 - al 31/10/2016
  • Vernissage: 21/10/2016 ore 17,30
  • Generi: arte contemporanea, doppia personale
  • Orari: dal lunedì al venerdì 16.00-19.00

Comunicato stampa

Evolving Landscapes
Projection mapping

Michele Foti & Li Yang

Dal 21 al 31 ottobre Opening venerdì 21 ore 17.30

Simultanea Spazi d’Arte
Via San Zanobi 45 rosso / Firenze


Dal 21 al 31 ottobre Simultanea Spazi d’Arte, realtà curatoriale ideata e diretta da Roberta Fiorini e Daniela Pronestì, ospita la mostra Evolving landscapes / Projection mapping. Si tratta di un progetto espositivo nato dalla colloborazione tra Michele Foti, informatico ed esperto di linguaggi digitali, e Li Yang, artista visiva formatasi tra la Cina, suo paese di origine, e Firenze

Le opere esposte sono il risultato di una ricerca che coniuga il video mapping - una delle nuove frontiere del rapporto tra arte e tecnologia - e la pittura, unendole in un’esperienza percettiva dove realtà e finzione si mescolano. Le immagini prima elaborate digitalmente e poi proiettate sulla superficie dipinta consentono a quest’ultima di animarsi sotto lo sguardo dello spettatore, in una successione di panorami e di scenari che si evolvono avendo come riferimento il tracciato pittorico di partenza. Si tratta, quindi, di un linguaggio che supera la staticità dell’immagine dipinta con la sovrapposizione di immagini in movimento, ponendosi tuttavia su di un piano diverso rispetto all’intento performativo del video mapping. In questo caso, infatti, l’oggetto che accoglie la proiezione non funge soltanto da supporto, ma è l’impronta primaria da cui trae origine il percorso narrativo delle immagini proiettate. Allo stesso tempo, trattandosi di un dipinto in se stesso compiuto, il suo “ciclo vitale” e quindi anche la sua autonomia espressiva sono indipendenti dalla videoproiezione; semmai, l’elemento dinamico interviene a dotarlo di una “seconda vita”, aprendolo alle suggestioni che nascono dalla continua trasformazione del paesaggio. Una pittura in evoluzione, quindi, come enunciato dal titolo, ma anche una pittura “viva” (living picture), capace di offrire a chi guarda uno spettacolo in cui immergersi con i sensi e con l’immaginazione.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dopo la laurea triennale in Pittura all'Università Normale di Hunan, Li Yang (Xuzhou, Cina, 1988) ha conseguito la laurea specialistica in Arti visive e nuovi linguaggi espressivi (Pittura) all'Accademia di Belle Arti di Firenze. Durante gli anni universitari, soprattutto in quelli passati a Firenze, ha sviluppato il tema del paesaggio. La sua ricerca, partendo da un paesaggio classico e realistico, si è concentrata sulla scomposizione e sulla sintesi della figura.

Dopo la laurea in Storia medievale e moderna all’Università di Perugia, Michele Foti (1982, La Spezia) si è specializzato in informatica grazie a un master in Informatica del testo all'Università di Siena. Dal 2010 ha ampliato le sue competenze informatiche con vari linguaggi di programmazione e software grafici 2D e 3D. Dal 2011 ha collaborato con il Web 3D Consortium, organizzazione internazionale no profit che realizza gli standard web per quanto riguarda i contenuti 3D. È anche uno sviluppatore web e amministratore di database professionali.