Eugenio Sgaravatti – 12 12 2012

Roma - 13/12/2012 : 10/01/2013

La Mostra 12 12 2012 di Eugenio Sgaravatti nella Galleria Monti & Company segna il terzo incontro tra spazio e artista, indice di un felice sodalizio inaugurato nel marzo del 2008.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA MONTY & COMPANY
  • Indirizzo: Via Della Madonna Dei Monti 69 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 13/12/2012 - al 10/01/2013
  • Vernissage: 13/12/2012 ore 18
  • Autori: Eugenio Sgaravatti
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal martedì al sabato dalle ore 16.00 alle ore 20.00 e su appuntamento

Comunicato stampa

La Mostra 12 12 2012 di Eugenio Sgaravatti nella Galleria Monti & Company segna il terzo incontro tra spazio e artista, indice di un felice sodalizio inaugurato nel marzo del 2008.
Protagoniste saranno le sue opere ultime, elaborazioni più complesse dei Sudoku dipinti in passato su lamine metalliche di alluminio, ottone e rame ritagliate e intrecciate a formare la trama del quadro

Ora alle smerigliature, collages, incisioni scritte, figure dipinte, laccate a forno o tenute a crudo, si aggiungono nuovi materiali con soluzioni inaspettate: l’artista allarga la sua tessitura di materiali inediti come la corteccia di Ailanthus chinensis e il cartone pressato, creando quasi un effetto scultoreo, di basso rilievo, tridimensionale su cui sorgono ‘sussulti astratti, eppure figurativi’. Anche l’uso del colore varia: in precedenza, accostamenti di tinte brillanti che evocavano degli allegri patchwork, ora la scelta cromatica si fa più sottile, raffinata, ton sur ton, affidata sempre alla laccatura oppure al naturale colore della materia vegetale.
Irmela Heimbächer


Eugenio Sgaravatti nasce a Roma da una famiglia che per generazioni ha prodotto sementi e piante. Frequenta scuole in Italia, Svizzera, Olanda e Inghilterra. La passione per viaggiare e il suo lavoro lo portano in cento nazioni diverse, approfondendo le sue conoscenze umanistiche. La grande mole di messaggi recepiti nei suoi viaggi spingono l'artista a dedicarsi esclusivamente alla pittura, trovando la sua vera vocazione. Opera nel suo studio nella capitale a villa Iris in Via Appia Antica 107. Dipinge composizioni e paesaggi astratti con qualche sussulto figurativo. Le sue opere contengono elementi di ripetitivitá, che rispecchiano l'ossessivitá della vita contemporanea. Dipinge a olio ma sperimenta anche vernici acriliche metallizzate, resine poliuretaniche con pigmenti in polvere. I supporti, variano dalla tela a carte geografiche su legno e laminati metallici.