Energia. La mano dell’uomo

Milano - 22/11/2012 : 23/11/2012

Le opere più significative del maestro Luigi Frappi, paesaggi e nature morte dell’artista umbro protagonista del Padiglione Italia durante l’ultima Biennale di Venezia.

Informazioni

Comunicato stampa

In occasione della due giorni che il Politecnico di Milano dedica all’Energia la professoressa Emanuela Colombo, stimolata dalla sua passione per l’Arte, ha pensato di ampliare il discorso e dare la parola anche agli artisti che, ciascuno a suo modo, raccontano sulla tela quello che a volte non è facile esprimere a parole riguardo ad un tema universalmente attuale ed urgente.
Minigallery_Assisi con entusiasmo e riconoscenza risponde all’invito portando a Milano le opere di quelli che, tra gli artisti che rappresenta, trasmettono in modo particolare “energia”

Questa singola parola – Energia - è stata scelta anche come titolo della mostra essendo allo stesso tempo origine e oggetto del gesto artistico ed origine della vita stessa e di tutte le sue implicazioni che nelle opere sono rappresentate: la natura che vediamo o, forse, che vorremmo vedere, il gesto umano, lo sguardo animale, l’idea, la provocazione..
Gli artisti che partecipano alla mostra sono Mario Consiglio, Luigi Frappi, Bruno Marcelloni, Angelo Zanella, Francesca Capitini, David Pompili, Andrea Pinchi e Stefano Frascarelli. Quasi tutti provengono da Assisi e dall’Umbria, terra che più di altre riesce non senza difficoltà a mantenere un giusto equilibrio tra energia della natura ed energia dell’uomo. Assisi da anni è stata dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità e presiede l’Associazione delle Città Italiane Patrimonio dell’Umanità; in considerazione di questo e del messaggio spirituale e culturale che la città di San Francesco e Giotto emana il binomio Politecnico – Minigallery ci sembra ancora più significativo.
La mostra, allestita nell’atrio del Rettorato, sarà aperta nei giorni 22 e 23 novembre e visitabile gratuitamente dalle 9.30 alle 18.30.

MINGALLERY_ASSISI