Emozioni preziose

Rovereto - 01/12/2012 : 08/12/2012

Design e architetture indossabili che giocano con le tradizioni, individuando nuove possibilità nell’uso dei materiali e nei loro accostamenti, così che carta, argento, pietre, bronzo, seta, plastica, metalli in genere, diventino i principali interpreti di queste creazioni.

Informazioni

  • Luogo: L'AEROPLANINO AD ELASTICO
  • Indirizzo: Via della Terra,52 - Rovereto - Trentino Alto Adige
  • Quando: dal 01/12/2012 - al 08/12/2012
  • Vernissage: 01/12/2012
  • Curatori: Maria Grazia Cicala
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 19.30 sabato e domenica 10.00 alle 12.00 e dalle 16.30 alle 21.30

Comunicato stampa

Cosa è l’Emozione?
Difficile esprimerla a parole. Dobbiamo affidarci a un linguaggio più poetico…

Raccontare storie
Suscitare emozioni
Creare meraviglia

Ogni gioiello è oggetto e intuizione. È un pensiero materico. È fatto di metallo e pietre, di sintesi e poesia. Di frammenti che si impreziosiscono nell’atto stesso di ricomporre una forma, di tentare un nuovo ordine.
Ognuno di essi vive nell’interazione con il corpo e con l’ambiente. In una dinamica che simula, i moti delle emozioni primitive, dello stupore per il segreto della vita.
È il movimento e l’alchimia che accelerano la materia di queste creature

Il soffio di vita che libera i gioielli dalla immobilità di splendidi “oggetti”, per trasmutarli in simboli, in parola e segno.

Ogni gioiello vive in un rapporto biunivoco di scambio di emozioni: le acquisice dal creatore e le dona a chi lo possiede in un fluido divenire costante.
Dietro la lavorazione di un gioiello vi è dunque sempre il riflesso di un'emozione. La ricerca dell'eleganza, della cura del dettaglio, sono il risultato di un vissuto interiore che l'artista porta dentro, e che fa emergere nelle sue creazioni.
Artista, e non semplice artigiano, perchè tale è chi disegna e produce gioielli, consapevole delle emozioni che vi infonde. In esse troviamo ricordi, immagini, frammenti di un sentimento, aspettative.

Artigiani-Artisti che esprimono la loro ricerca e personalità attraverso l’oreficeria, dando luogo a vere e proprie creazioni artistiche. In fondo il gioiello è una creatura e come ogni CREATURA viene concepita con passione, instaurando un legame profondo, un dialogo, con l’artista, rispecchiandone i suoi stessi stati d’animo. La chiave di lettura? Semplicemente la sensibilità dell’osservatore, il ricercare il messaggio che l’artista vi ha nascosto, il percepire che in ogni sua creazione ci sia qualcosa di vivo, che possa interagire con chi osserva regalando forti suggestioni.

Raccontare storie suscitare emozioni nella gente per solleticare la loro fantasia e creare meraviglia. Un progetto può derivare dall’osservazione della società o da una reazione a qualcosa che attraversa semplicemente il percorso di un’artista ma può anche essere l’espressione di un pensiero o di un sentimento molto personale da comunicare al mondo. Esplorare i materiali, studiare e giocare con tecniche di produzione e artigianato.
Design e architetture indossabili che giocano con le tradizioni, individuando nuove possibilità nell’uso dei materiali e nei loro accostamenti, così che carta, argento, pietre, bronzo, seta, plastica, metalli in genere, diventino i principali interpreti di queste creazioni.
I Gioielli che vi presentiamo nascono non solo come protagonisti di questo tempo, ma anche come poeti di un futuro in cui la gioielleria torni a vivere come massima espressione dell’arte, di un sentire alto!





L’idea della mostra è stata di unire sotto un unico tema: Emozioni Preziose e Design indossabile, (gioiello contemporaneo) unitamente al Design vivibile, accomunati da uno stesso principio eco.
L'8 dicembre Green Building Council Italia che ha Patrocinato la mostra, interverrà all'incontro di chiusura; parteciperà in qualità di relatore per il GBC Italia l'Arch. Paola Moschini, che ringraziamo e che farà un intervento sull'importanza del riciclo dei materiali e della sostenibilità in genere.
I gioielli presentati in questa mostra, sono resi tali prima ancora che dal materiale, dalla preziosità del progetto! Di molti si potrebbe parlare come di architetture contemporanee o di oggetti di design e poco importa che queste architetture non siano abitabili ma solo indossabili, perché la cosa importante sono le Emozioni che suscitano!

Da una parte il design delle emozioni, che raccontano una storia; dall'altro l’eco-design, con i suoi prodotti semplici nella loro purezza e funzionalità, ma altrettanto emozionali….il Design Vivibile!
La scelta per arredare la location della mostra è infatti, caduta su un partner come MOLO design. E’ questo un Brand dove la sostenibilità ambientale può essere descritta con 3 principali elementi: flessibilità; leggerezza/alta resistenza; materiali riciclati e riciclabili, adesivi e con colori atossici.
Alla mostra saranno presenti con il prodotto softwall + softblock modular system. L’uso flessibile dello spazio è l’idea fondamentale alla base della collezione molo soft, con la sua struttura a nido d’ape che si espande, si contrae e forma pareti scultoree, sedute topografiche e luci.

Il tutto inizia con la sostenibile idea di realizzare il massimo da piccoli spazi per vivere e lavorare e poter poi trasformare questi spazi per differenti usi nel corso dei diversi momenti della giornata e della vita di un edificio.

Si può dire che la vera nuova sfida di oggi, è riuscire a raccontare tanto con molto poco, lavorando di più sulla poetica delle cose che sull’estetica delle forme e ottenendo spazi che dialoghino con l’ospite. Penso dunque al Design come all'arte di comunicare attraverso gli oggetti.
Comunicare un'emozione, attraverso quegli stimoli che insieme compongono il prodotto: la forma, il colore, le finiture, la funzione, il suono, il profumo e l’immagine. Questo il concept della mostra.

Anche attraverso i prodotti tipici della zona si è voluto offrire molteplici gratificazioni sensoriali d’eccellenza a chi vive la vita in modo autentico, raffinato, artistico, conviviale a chi ama regalarsi nella quotidianità un piccolo piacere personale esaltato dai valori intellettuali ed emozionali. I prodotti biologici rispondono all’esigenza di essere in armonia con la natura, di prestare maggiore attenzione alla propria salute e riscoprire il gusto del mangiar bene. Questi i motivi della scelta di una sana degustazione!
emozioni preziose

presso la sede dell’Associazione L’AeroplaninoAdElastico Via della Terra,52 Rovereto Trento
apertura dal 1 all’8 dicembre
orari: dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 19.30
sabato e domenica 10.00 alle 12.00 e dalle 16.30 alle 21.30
info: [email protected]

partecipanti: Agnieszka Kiersztan; Chiara Scarpitti; Claudio Ranfagni; Francesca Gabrielli; Fernando Betto; Gigi Mariani; Magma Jeweles; Manuela Gandini; Marco Malasomma; Orietta Bomè; Pglsafactory; Sabrina Bottura; Silva Moscheni; Stefania Lucchetta.