Emanuele Gregolin – Figure

Milano - 10/12/2012 : 20/12/2012

Gregolin ha disegnato dodici immagini, ispirandosi ai versi di Ladu. Queste dodici “icone” sono esposte in mostra e sono riprodotte in un piccolo libro d’artista, presentato la sera del 13 dicembre.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIO EMMAUS CULTURA INSIEME
  • Indirizzo: Galleria dell'Unione 1 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 10/12/2012 - al 20/12/2012
  • Vernissage: 10/12/2012 ore 18.30
  • Autori: Emanuele Gregolin
  • Curatori: Vera Agosti
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: lu - ve 11.00/13.30 - 15.00/19.00

Comunicato stampa

Spazio Emmaus Cultura Insieme è lieto di ospitare dal 10 al 20 dicembre 2012 la mostra FIGURE di Emanuele Gregolin, a cura di Vera Agosti.
L’esposizione nasce dall’incontro di due artisti: Emanuele Gregolin, pittore e pianista, e Sergio Ladu, cantante lirico e poeta.
Gregolin ha disegnato dodici immagini, ispirandosi ai versi di Ladu. Queste dodici “icone” sono esposte in mostra e sono riprodotte in un piccolo libro d’artista, presentato la sera del 13 dicembre


La poesia tratta i temi della molteplicità delle sfaccettature dell’io e della sua fragilità, nonché il rapporto col divino, il Solo in grado di “fermare nel vento” l’animo del protagonista.
I disegni di Gregolin ben rappresentano questo tormento esistenziale: il volto, il corpo e l’anima.
Accanto alle dodici icone, alcuni ritratti espressionisti, realizzati dal 2006 ad oggi, che interpretano l’inquietudine contemporanea dei giovani.

Cenni biografici:
Emanuele Gregolin
E’ nato nel 1972 a Milano.
Ha compiuto studi d'arte e architettura, unitamente allo studio del pianoforte, sotto la guida del duo pianistico Ravelli-Moretti. In differenti occasioni musicali, ha accompagnato solisti, corali e formazioni di duo e trio. Espone in Italia e all'estero dal 1997.
Numerose sono le istituzioni pubbliche in cui figurano in permanenza sue opere oltre ad eventi espositivi organizzati: Museo del Vittoriale degli Italiani (Gardone Riviera), Museo della Permanente (Milano), Casa Museo Cavalier Pellanda (Biasca, Svizzera), Musei Civici di Tortona, Spazio Guicciardini (Milano), Museo Civico Parisi Valle (Maccagno) unitamente a Gallerie d'Arte: Compagnia del Disegno (Milano), Galleria Ponterosso (Milano), Galleria Palmieri (Busto Arsizio), Galleria Malagnini (Saronno), Galleria All'Angolo (Mendrisio, Svizzera), Gallery at Avalon Island (Orlando, USA) oltre a collezioni private italiane di prestigio.
Su di lui hanno scritto:Vera Agosti, Stefano Crespi, Sara Fontana, Alberto Fiz, Carlo Franza, Bruno Pozzato, Alessandro Riva, Claudio Rizzi.
Vive e lavora a Novate Milanese.

Sergio Ladu
Completati gli studi presso il Conservatorio, diplomandosi in canto lirico, ha partecipato a recital operistici in veste di solista come pure all'interno di formazioni corali di valore.
Differenti sono stati gli impegni concertistici di prestigio in Italia e all'estero (Francia, Olanda, Svizzera, Germania) distinguendosi anche per il suo impegno nei confronti della musica antica ('500 e '600) e per l'interpretazione del Novecento Storico, testimoniati da diverse incisioni e cd.
Accanto a questo, la sua raffinata cultura e sensibilità lo hanno avvicinato alla scrittura e alla poesia, pubblicando alcune composizioni, congiuntamente ad opere d'artisti contemporanei, oltre ad una innata capacità che ne hanno fatto negli ultimi anni sensibile fotografo.
Vive fra Milano e Parigi.