Emanuele Convento – Noctuae

Abano Terme - 19/10/2013 : 09/11/2013

Una personale all’artista Emanuele Convento con 40 opere inedite tra oli, tempere su tela e su tavola, inchiostri, tecniche miste su carta, incisioni e monotipi, disegni e acquerelli.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA ARTISSIMA
  • Indirizzo: Via A. Vespucci 19, 35031 - Abano Terme - Veneto
  • Quando: dal 19/10/2013 - al 09/11/2013
  • Vernissage: 19/10/2013 ore 18
  • Autori: Emanuele Convento
  • Curatori: Piero Patrone
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: martedì-domenica, 10-13 16-20
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

A partire da sabato 19 ottobre fino a sabato 9 novembre la Galleria Artissima di Silvia Prelz dedica una personale all’artista Emanuele Convento con 40 opere inedite tra oli, tempere su tela e su tavola, inchiostri, tecniche miste su carta, incisioni e monotipi, disegni e acquerelli.
Tema conduttore dell’esposizione “Noctuae”, che sarà inaugurata sabato 19 ottobre alle 18.00, è la civetta, animale notturno legato, anche attraverso il suo nome scientifico Athene noctua, alla simbologia della Sapienza di cui la dea Atena era la protettrice

«Punto di partenza della ricerca artistica di Emanuele Convento – sottolinea Piero Patrone, curatore della mostra- è stata la similitudine tra questo rapace notturno e l’artista, che, simile a questa, vede dove gli altri non vedono» Come la civetta vede nell’oscurità così l’artista vede con chiarezza precise realtà, talvolta celate ma di vitale importanza come l’Essere, per «approdare in una dimensione archetipica, essenziale ed esistenziale».
L’espressione artistica di Convento è orientata, come lui stesso afferma, a «cogliere le strutture e lo scheletro delle cose». Filosofia a cui Convento rimane fedele attraverso il suo fare artistico che smaterializza la forma, in modo più o meno spinto, in cromatismi tendenti al monocromo illuminati però da guizzi di colore improvvisi, contrastanti ma, quasi in un ossimoro coloristico, armonici tra loro.
In occasione del vernissage, cui sarà presente l’artista, sarà possibile assistere alla performance “The Owl's Cry” (Il pianto della civetta) del musicista e compositore Louis Thomas Lyons, Lieder ispirato alla tradizione classica e moderna avente come tema la civetta notturna. Le musiche saranno eseguite dall’autore stesso alla chitarra classica che accompagnerà la soprano veneziana Lieta Naccari.