Emanuela Ascari – Materia primaria

Soliera - 03/10/2013 : 02/11/2013

Il lavoro, un'opera itinerante temporaneamente ospitata da diverse biblioteche della provincia di Modena, ora a Soliera, intende rivalutare la terra, nella sua accezione più ampia, come materia primaria di conoscenza e cultura, attraverso l’allestimento di un archivio di “libri di terre” che vanno a comporre una nuova area disciplinare tra le categorie del sapere di una biblioteca.

Informazioni

  • Luogo: CASTELLO CAMPORI
  • Indirizzo: P.zza F.lli Sassi - Soliera - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 03/10/2013 - al 02/11/2013
  • Vernissage: 03/10/2013 ore 19,30
  • Autori: Emanuela Ascari
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: lun-mer-giov-ven 14.30-19.00; mar-sab 9.30-13.00, 14.30-19.00
  • Biglietti: ingresso libero
  • Telefono: +39 059568591

Comunicato stampa


Nell'ambito delle iniziative culturali per festeggiare i dieci anni della Biblioteca Campori all'interno del Castello, giovedì 3 ottobre, alle ore 19.30, si inaugura la mostra dell'installazione di Emanuela Ascari “Materia primaria”.
Il lavoro, un'opera itinerante temporaneamente ospitata da diverse biblioteche della provincia di Modena, ora a Soliera, intende rivalutare la terra, nella sua accezione più ampia, come materia primaria di conoscenza e cultura, attraverso l’allestimento di un archivio di “libri di terre” che vanno a comporre una nuova area disciplinare tra le categorie del sapere di una biblioteca

Campioni di terra, rocce, sabbie, argille, fossili, prelevati nella provincia di Modena con attenzione alle varietà litogeologiche e dei suoli che caratterizzano il territorio, sono i testi di questo sapere. I prelievi sono stati eseguiti con la collaborazione della geologa Milena Bertacchini del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Modena e Reggio Emilia, e contattando alcuni imprenditori agricoli locali che coltivano in modo biologico e biodinamico, in una lunga esplorazione del territorio, dalla Bassa modenese all’Appennino tosco-emiliano.
La mostra sarà visitabile fino al 2 novembre prossimo negli orari di apertura della Biblioteca.

Domenica 20 ottobre, alle ore 10.30, è previsto un appuntamento di rilievo legato alla mostra. La Sala Consiliare del Castello Campori ospiterà infatti una tavola rotonda dal titolo “La terra: materia di conoscenza e cultura”, una riflessione a più voci sul rapporto tra uomo e territorio, a cui parteciperanno l'artista, la geologa Milena Bertacchini, l'assessore all'Ambiente Caterina Bagni, e alcuni imprenditori di agricoltura biologica tra cui Silvano Rutigliano e Paolo Ghiddi, che offrirà un aperitivo con i frutti della sua terra.


Emanuela Ascari indaga i processi di trasformazione del territorio, principalmente a partire dalla terra, dalle stratificazioni del tempo e della materia. Rielabora paesaggi esplorando la relazione tra l’uomo e il proprio ambiente, tra cultura ed ecosistema.