Elisabetta Riccio – A-Typical Urban Vision

Torino - 18/02/2021 : 18/03/2021

"A-typical Urban Vision" è una mostra composta da 19 opere frutto di 10 anni di esplorazioni fotografiche tra Italia, Francia, Stati Uniti, Messico, Repubblica Dominicana, Cuba e Israele.

Informazioni

  • Luogo: PHOS
  • Indirizzo: Via Giambattista Vico 1 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 18/02/2021 - al 18/03/2021
  • Vernissage: 18/02/2021 ore 18,30 - Venerdì 19 febbraio 2021 ore 15:00
  • Autori: Elisabetta Riccio
  • Generi: fotografia, personale

Comunicato stampa

Phos Centro Fotografia Torino è lieto di presentare "A-Typical Urban Vision", una mostra di Elisabetta Riccio.

"A-typical Urban Vision" è una mostra composta da 19 opere frutto di 10 anni di esplorazioni fotografiche tra Italia, Francia, Stati Uniti, Messico, Repubblica Dominicana, Cuba e Israele.

Lo sguardo atipico di Elisabetta Riccio si è soffermato sulla mutevolezza dell’architettura di quelle aree urbane che sono state vissute dall’uomo e poi abbandonate: frame di edifici fatiscenti, vecchie fabbriche dismesse, scorci di ferro e cemento riconquistati dalla natura



"Atypical Urban Vision" è un’indagine visiva che raggruppa un’accurata selezione di fotografie tratte dal progetto RES.TI.TU.ZIO.NE iniziato nel 2010 dall’artista torinese. La sua ricerca diventa sociale nel momento in cui immortala la rinascita dello scenario urbano segnato dalla traccia indelebile del passaggio dell’uomo, ora assente, ma un tempo protagonista.

L’intera esposizione è un viaggio intercontinentale alla scoperta di luoghi tanto lontani e diversi quanto simili tra loro. Luoghi silenziosi in cui è ancora possibile udire l’eco del brulicare di un tempo; rovine di un passato in continua trasformazione, in grado di fondersi con la natura alla conquista di una nuova vita.

La mostra ha una doppia chiave di lettura come doppia è l’esposizione di alcune immagini scattate in quegli scenari nascosti, dimenticati ma pieni di fascino e poesia. Un percorso immersivo che racconta l’eterno dualismo tra i resti di un passato sfuggente e una natura incontaminata che afferma la sua maestosità rimpossessandosi del territorio.

Un viaggio per riportare la luce laddove l’ombra aveva occultato anche i ricordi.

L'ingresso, gratuito e aperto al pubblico, sarà regolato in base alle vigenti normative anti Covid 19.