Elisabetta Necchio – Attraversamenti e soste

Como - 31/05/2014 : 15/06/2014

Tema centrale della mostra è la visione molteplice di spazi architettonici e paesaggi urbani in relazione con la presenza umana, una presenza che può essere parte delle esperienze personali dell’artista, così come può attingere da visioni e impressioni momentanee colte e osservate nella loro quotidianità.

Informazioni

Comunicato stampa

Promossa e organizzata da 8a+INVESTIMENTI SGR S.p.A., dal 31 maggio al 15 giugno 2014 si svolgerà la prima mostra personale di Elisabetta Necchio dal titolo Attraversamenti e soste, curata da Vittoria Coen, con 27 lavori realizzati tra il 2013 e il 2014. Tema centrale della mostra è la visione molteplice di spazi architettonici e paesaggi urbani in relazione con la presenza umana, una presenza che può essere parte delle esperienze personali dell’artista, così come può attingere da visioni e impressioni momentanee colte e osservate nella loro quotidianità

Rumori, Silenzi, Cupola, tramonto e vento – cose di Como, sono solo alcuni dei titoli di opere realizzate appositamente per questa mostra che trova accoglienza nel suggestivo spazio del fotografo Enzo Pifferi (autore, fra l’altro, delle immagini in catalogo), nel cuore della città di Como. Nella ricerca di Elisabetta Necchio lo studio della carta, non solo come supporto, ma soprattutto come parte integrante e imprescindibile nel lavoro, gioca un ruolo fondamentale. La carta è vista nelle sue molteplici declinazioni, come materia viva e vibrante, come elemento naturale e dunque vitale, in cui natura e architetture si fondono nella superficie vissuta e articolata, nelle sfumature cromatiche dei bianchi e dei blu; sono opere bidimensionali “da toccare, da respirare, da sentire”. Per questo motivo da tempo si è creata una costruttiva e importante collaborazione tra l’artista e il Maestro cartaio Sandro Tiberi, della Cartiera Artigiana di Fabriano, che ha portato ad una felice condivisione degli aspetti tecnici e poetici del lavoro. La carta lavorata a mano necessita di un processo lungo e paziente, che non prevede errori o “pentimenti” ed entra nel percorso narrativo dell’artista, come una seconda pelle.
Sponsor tecnico MARE S.p.A.
Catalogo con testo introduttivo di Vittoria Coen edito da TIPOCOM Srl.