Elisabetta Di Sopra – Possibili sensi

Pordenone - 19/05/2017 : 05/06/2017

Il linguaggio più innovativo e immateriale per raccontare il tema universale dell'esistenza umana e la sua fisicità: questo il filo conduttore della mostra Possibili sensi, dedicata alla videoarte di Elisabetta Di Sopra.

Informazioni

Comunicato stampa

Il linguaggio più innovativo e immateriale per raccontare il tema universale dell'esistenza umana e la sua fisicità: questo il filo conduttore della mostra Possibili sensi, dedicata alla videoarte di Elisabetta Di Sopra, che si inaugura venerdì 19 maggio, alle 18.30 alla Galleria d'arte moderna e contemporanea “Armando Pizzinato”, a Pordenone


L'apertura della mostra, curata da Renzo Spadotto, presidente dell'associazione “Amici di Parco”, e da Chiara Tavella, critico e curatore indipendente, sarà preceduta da Artisti in dialogo 2017, il primo dei tradizionali tre incontri, e sarà l'occasione per avvicinare il pubblico al linguaggio della videoarte,
L'incontro, introdotto da Renzo Spadotto vedrà dialogare l'artista e il critico, ai quali aggiungerà il suo contributo Giulia Lazzaretto, studentessa del DAMS di Gorizia, che, come stagista, ha seguito, dall'ideazione alla diffusione, l'ultimo video della Di Sopra.
Possibili sensi propone la ricerca più recente di Elisabetta Di Sopra. In prima assoluta, Dipendenza sensibile, Challenge e Quando ci sarà qualcuno in grado di sorreggermi, realizzati nel 2016 , cui si aggiungono Skipping, 2009, e Aquamater, 2012. Una contenuta ma significativa selezione del lavoro della Di Sopra, che conta oltre una trentina di video, centrata sul tema della ricerca di “senso”: lo sforzo che ciascuno compie quotidianamente per dare uno scopo alla propria esistenza, le risposte, inevitabilmente soggettive, che ciascuno trova all'ineludibile domanda di fondo: perché?
Pordenonese d'origine, Elisabetta Di Sopra si è laureata all’Accademia di Belle Arti di Venezia, la città dove vive e lavora.
Ha all’attivo numerose mostre personali e collettive sia in Italia che all’estero. Tra le principali: Museo MACRA, Catanzaro - Museo Civico di Sansepolcro, Arezzo - Muratcentoventidue gallery, Bari - Galleria Jarach, Venezia - Caosartgallery, Venezia - Galleria A+A, Venezia - LUIGI PECCI, Prato - Triennale di Milano, Videoart Festival - Artist-Run Gallery, Galway, Irlanda - Künstlerhaus, Vienna - St John’s College, Oxford - Museo do Chiado, Lisbona - Volksbühne, Berlino - Istituto Italiano di Cultura New Delhi.